Home
  • Colpo di sole e di calore: che differenza c'è?

Condividi

Colpo di sole e di calore: che differenza c'è?

Tenere d'occhio i sintomi e non sottovalutarli può aiutare a proteggere la propria salute e quella delle persone più fragili

In questi giorni di caldo torrido, l'indice di disagio climatico è ai livelli più alti e mette a rischio un'ampia fascia della popolazione rispetto alla possibilità di patologie legate al calore. E' importante proteggere la propria salute e quella delle persone più fragili - tra cui bambini, anziani, malati cronici, donne in gravidanza - dai rischi di colpi di sole o di calore.

 

Il colpo di sole comporta un aumento della temperatura corporea a causa dell'irradiazione solare e di una protezione inadeguata, e può associarsi a scottature sulla pelle o sul capo. Ciò può accadere anche in montagna, dove le temperature sono più basse ma picchia il sole.
Il colpo di calore, invece, può manifestarsi anche al chiuso o in assenza del sole, quando la temperatura esterna è molto alta ed è associata a un elevato tasso di umidità o alla mancanza di ventilazione, condizioni a cui l'organismo non riesce ad adattarsi. I sintomi iniziali possono essere molto sfumati, conoscerli aiuta a comprenderne la gravità e a intervenire nel modo più opportuno.

Nel video Chiara Pesci, direttore del Pronto Soccorso dell'Ospedale di Carpi, ricorda alcuni semplici accorgimenti.


 
 

Collegato al caldo e a un'eccessiva sudorazione c'è anche il rischio di disidratazione: l'organismo perde più liquidi di quanti ne assuma e si altera l'equilibrio di sali minerali e zuccheri. I sintomi principali sono sete, debolezza, vertigini, palpitazioni, ansia, pelle e mucose asciutte, crampi muscolari e abbassamento della pressione arteriosa.

 
Cosa sento?
Perché mi sento così?
In che condizioni mi trovo?
Cosa posso fare?
Comparsa improvvisa di contrazioni muscolari intermittenti dolorose, sudorazione, frequenza cardiaca accelerata
Squilibrio di sali persi
con il sudore
Crampi di calore
Spostarsi in un ambiente fresco, fare una doccia o bagno, assumere liquidi e frutta
Mal di testa, crampi muscolari, nausea vomito, intontimento, frequenza cardiaca accelerata
Grave perdita di acqua
e sodio
Esaurimento da calore
Spostarsi in un ambiente fresco, fare una doccia o bagno, assumere liquidi e frutta.
Se dopo 30 minuti i sintomi persistono, consultare il Medico
Cute calda, febbre alta, perdita di coscienza rigidità muscolare, difficoltà respiratorie, tachicardia, pressione bassa, convulsioni
Il corpo umano perde la capacita di mantenere e regolare la temperatura
Colpo di calore
Spostarsi in un ambiente fresco, chiamare il 118
 

Scopri di pìù

  1. Il "decalogo per l'estate" dell'Azienda USL di Modena

10 semplici ma importanti regole per affrontare al meglio il caldo estivo

 
  1. Caldo e alimentazione

Da VIVO Modena, alcuni consigli utili nell'intervista alla dr.ssa Simona Midili del Servizio igiene degli alimenti e nutrizione dell'Azienda USL di Modena.

 
  1. Lavoratori e colpo di calore

Alcune semplici regole per chi lavora all'aperto, per il capo cantiere e per il datore di lavoro

 
  1. Occhio al caldo: cani e gatti non hanno le scarpe

Qualche consiglio utile per proteggere dal caldo i nostri amici animali

 
  1. Dermatiti, micosi e infezioni della pelle: come proteggersi in estate

Un piccolo vademecum utile a prevenirle, riconoscerle e trattarle

 

News in evidenza

  1. Estesi rispetto allo scorso anno gli orari di apertura
    Attivato il piano estivo, per garantire ai cittadini ampio accesso ai servizi e alle prestazioni anche nei mesi di luglio e agosto
  2. La salute degli occhi non va in ferie
    Al mare o in montagna, proteggili da vento, sabbia e raggi UV
  3. Ospedali aperti
    Dopo i buoni risultati dello scorso anno, costante l’obiettivo del mantenimento di posti letto estivi, a garanzia della qualità dell’assistenza e delle performance chirurgiche
  4. Piano caldo: per non lasciare solo nessuno
    Attivo da maggio a settembre, coinvolge tutti i comuni della Provincia, per assistere le persone più fragili e intervenire in caso di emergenza
  5. Un’estate sicura in Appennino

    Da oggi nelle località montane della Provincia è attiva la Guardia medica turistica
Ultimo aggiornamento: 06 Agosto 2019