Epidurale: una scelta possibile e consapevole a Carpi

Il ricorso all'epidurale durante il travaglio costituisce una "medicalizzazione" del parto: è sempre bene, se si vogliono ulteriori informazioni, chiedere all'anestesista.
L'epidurale risulta essere la procedura analgesica farmacologica più efficace e sicura per ridurre il dolore da travaglio di parto.
Questo tipo di analgesia determina la scomparsa delle doglie in pochi minuti, lasciando inalterata la sensibilità cutanea, la libertà dei movimenti e la sensazione della contrazione che continua ad essere percepita ma non con la stessa intensità. La capacità di spinta non viene alterata, quindi la donna può partorire in modo attivo e spontaneo.
Consiste nell'iniezione di un farmaco anestetico nella zona lombare, nel fondo della schiena, attraverso un sottilissimo catetere, cioè un tubicino morbido e sottile, che viene fissato con un apposito cerotto. Questa tecnica determina una sedazione parziale del corpo, permettendo alla donna di mantenere uno stato di coscienza vigile ed una normale possibilità di movimento. Viene eseguita di solito all'inizio del travaglio, quando la cervice uterina ha una dilatazione di tre-quattro centimetri, sotto il controllo costante dell'anestesista e dell'ostetrica. L'epidurale viene offerta gratuitamente a tutte le donne che ne fanno richiesta.


La donna interessata, entro l'ottavo mese di gravidanza, deve:

  1. prendere visione dei documenti seguenti, prodotti dell' Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia e dall'Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell'Ospedale di Carpi. Tali documenti hanno sostituito, causa emergenza Covid, il corso in presenza dedicato alla part-analgesia.
  2. eseguire gli esami del sangue e l'elettrocardiogramma pre-ricovero.
 

È possibile accedere al percorso della Partoanalgesia senza partecipare all'incontro nei seguenti casi:
-si è già in possesso dell'attestato di partecipazione dalla precedente gravidanza;
-si è partecipato all'incontro riguardante la Partoanalgesia presso l'Ospedale Universitario Policlinico di Modena di una precedente gravidanza

 

Come accedere alla parto analgesia

I tradizionali corsi mensili "Partoanalgesia" sono ancora sospesi a causa dell'emergenza Covid.

Per permettere alle mamme di acquisire informazioni sul controllo del dolore nel travaglio di parto con epidurale e per poter accedere a tale prestazione, vi invitiamo alla consultazione dei documenti seguenti, prodotti dell' Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia e dall'Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell'Ospedale di Carpi.
Tutto questo percorso intende dare alle future mamme la massima informazione senza alcun obbligo ad eseguire l'epidurale: la scelta sarà consapevole e libera.

Per accedere alla parto analgesia è necessario:

 

L’analgesia epidurale sarà comunque effettuata solo dopo la valutazione ostetrica ed il parere favorevole del ginecologo: infatti alcune situazioni ostetriche che si verificano durante il travaglio potrebbero ritardarne o controindicarne l’esecuzione.

Per eventuali ulteriori informazioni è possibile contattare l'ambulatorio della gravidanza a termine dell'Ospedale di Carpi telefonando al numero 059 659545, dal lunedì al venerdì dalle ore 12:00 alle 13:30.

  1. Il controllo del dolore in travaglio e gli strumenti di analgesia naturali
  2. Calendario incontri ostetricia
Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2020