Ospedale S. Maria Bianca

via Antonio Fogazzaro, 6 - 41037 - Mirandola

Come raggiungerci

Email

dirsanmirandola@ausl.mo.it

Telefoni

Centralino0535 602111

Orari

Apertura al pubblicoda lun a dom: 6.00-22.00

Autobus

Linea SETA con fermata in Viale della Libertà per chi proviene da Modena. Per chi si dirige in direzione di Modena la fermata è in via Statale Sud.

Parcheggio

In prossimità dell'Ospedale è presente un parcheggio gratuito. Adiacente all'ingresso principale sono a disposizione posti auto riservati a persone con disabilità.

Responsabile

Panico Manuela, Medico

Informazioni utili

COME RAGGIUNGERE L'OSPEDALE
L'Ospedale si può raggiungere dalle autostrade A22 Modena-Brennero uscita Reggiolo Rolo, A13 Bologna-Padova, uscita Ferrara Nord, A1 uscita Modena Nord. È possibile raggiungere la struttura ospedaliera percorrendo la statale n.12, seguendo le indicazioni "Ospedale", o tramite il treno linea Bologna - Verona.


GIORNALI
I giornali sono in vendita presso il bar.


BANCA
Uno sportello Bancomat è attivo nell’atrio di accesso del Poliambulatorio.


ASSISTENZA RELIGIOSA E SPIRITUALE
Nell’Ospedale esiste una cappella per i pazienti di fede cattolica, dove sono affissi gli orari delle funzioni religiose. Un sacerdote quotidianamente visita i degenti e fornisce l’assistenza richiesta; in caso di necessità il personale sanitario è in grado di rintracciarlo. Per i ricoverati di religioni diverse può essere richiesta l’assistenza religiosa, fornendo al coordinatore infermieristico le indicazioni necessarie per contattare altri ministri di culto.


ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO IN OSPEDALE
Presso la struttura sono presenti associazioni di volontariato e di tutela del malato che operano in stretto raccordo con l’Ospedale e forniscono importanti sostegni sia ai pazienti che ai loro familiari: - Associazione Malati Oncologici (AMO), al piano terra del Vecchio Padiglione presso il Day Hospital Oncologico, tel. 0535 20807 - Associazione Volontari Ospedalieri (AVO), al primo piano del Vecchio Padiglione, tel. 0535 602387 - Associazione Volontari Sangue (AVIS), piano seminterrato sotto la portineria, tel. 0535 27820


MEDIAZIONE LINGUISTICA - CULTURALE
All’interno dell’Ospedale è presente un’attività di mediazione linguistica-culturale che ha lo scopo di migliorare la relazione tra i pazienti stranieri ricoverati, le loro famiglie e la struttura ospedaliera. Questa mediazione favorisce la rimozione delle barriere linguistico culturali, la conoscenza e la valorizzazione delle culture d’appartenenza, nonché l’accesso appropriato ai servizi sanitari. I mediatori operano in stretta collaborazione con il personale della struttura ospedaliera.


BAMBINI IN OSPEDALE
I bambini, minori di 10 anni, sono assistiti secondo le indicazioni della legge regionale n. 24 del 1980. Uno dei genitori o un familiare ha la facoltà di rimanere accanto al bambino per l’intero arco delle 24 ore. Le degenze ospedaliere si propongono di rendere l’esperienza di ricovero più serena possibile, ponendo al centro dell’attenzione i bisogni dei piccoli pazienti e dei genitori. Nei reparti pediatrici sono previsti spazi specificamente dedicati ai bambini e al loro intrattenimento durante il periodo di ricovero.