Comitato Etico


Il Comitato Etico Provinciale di Modena istituito nel 2001 è un organismo indipendente che ha la responsabilità di garantire la tutela dei diritti, della sicurezza e del benessere dei pazienti che partecipano ad una sperimentazione e di fornire pubblica garanzia di tale tutela; opera in condizioni di indipendenza di giudizio sia dagli enti che lo hanno istituito (AOU Policlinico, AUSL di Modena e Università degli studi di Modena e Reggio Emilia) sia da altri soggetti pubblici o privati che si fanno promotori di sperimentazioni che coinvolgono i pazienti.

Il Servizio Ricerca e Innovazione ha assicurato la costante la partecipazione alle sedute programmate del Comitato Etico al fine di adempiere alle funzioni dei Comitati Etici previste dalla normativa e di fornire supporto alla valutazione della fattibilità delle sperimentazioni all'interno dell'Azienda USL di Modena, con particolare riferimento alla definizione dei contratti. Il Servizio fornisce inoltre un'opera di consulenza agli sperimentatori per la preparazione della documentazione da presentare .

Il Comitato Etico nel corso del 2012 ha valutato 270 ricerche e 15 nuovi programmi di Usi Allargati, per un totale di 285 protocolli; di questi progetti 90 (31.6%) erano studi sponsorizzati e 195 (68,4%) studi no-sponsor. Il numero totale di sperimentazioni approvate nel 2012 è stato pari a 218 (76.5%) in linea con la percentuale dell'anno 2011. In riferimento alla fase degli studi sperimentali con farmaci valutati, in base all'analisi dei dati degli ultimi 3 anni, emerge che nel 2012 vi è stata una riduzione degli studi di fase I e IV a favore di quelli di fase II, mentre il numero degli studi di fase III è rimasto in linea con quello degli anni precedenti.

La relazione di sintesi delle attività del Comitato Etico, relativa all'anno 2012, è contenuta nel documento allegato.

 
Ultimo aggiornamento: 03 Luglio 2018