1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. YouTube

Contenuto della pagina

"Allattiamo insieme", flashmob il 5 ottobre nelle piazze di Modena, Carpi, Fiorano, Mirandola e Pavullo

L'iniziativa, promossa dalla Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con le Aziende sanitarie, gli Enti locali e i Gruppi di sostegno, si inserisce nell'ambito delle manifestazioni legate alla Settimana mondiale dell'allattamento materno. L'invito è: "Indossa una maglietta bianca e vieni anche tu ad allattare!"

(Modena - 25.9.2013) -  "Allattiamo insieme", flashmob per sostenere l'allattamento al seno. Appuntamento sabato 5 ottobre, alle ore 17.00, in tante piazze dell'Emilia-Romagna per promuovere una pratica importantissima per la salute delle mamme e dei bambini. E l'invito è: "Indossa una maglietta bianca e vieni anche tu ad allattare!". Nella nostra provincia l'appuntamento è a Modena (Piazza Grande, al piano terra del Palazzo Comunale), Carpi (corso Alberto Pio, davanti al municipio), Fiorano (piazza Ciro Menotti) e a Mirandola (casa "ASDAM" vicino al parcheggio dell'ospedale in Via A. Fogazzaro).
A Pavullo un'iniziativa simile, uno "Slow Mob", che si terrà dalle 11.00 alle 12.00 presso l'Albergo Corsini (lato piazza Borelli).

L'iniziativa, promossa dalla Regione Emilia-Romagna (Assessorato politiche per la salute e Assessorato politiche sociali) in collaborazione con le Aziende sanitarie, gli Enti locali e i Gruppi di sostegno, si inserisce nell'ambito delle manifestazioni legate alla Settimana mondiale dell'allattamento materno, in programma dall'1 al 7 ottobre. Quest'anno, la Settimana si concentra sull'importanza del sostegno fra pari e all'interno della comunità, dalla famiglia, dai mariti, dai compagni, da amiche che sono a loro volta madri, da operatori sanitari qualificati, da consulenti professionali, per aiutare le mamme ad avviare e continuare l'allattamento al seno.

Tante mamme, il 5 ottobre, si troveranno insieme per allattare e sarà anche una opportunità di confrontarsi con gli operatori dei Consultori familiari e dei Punti nascita e con i volontari dei Gruppi locali di sostegno dell'allattamento al seno.

 
Allattiamo insieme

Il tema è molto sentito: capita infatti che anche quando c'è un buon avvio dell'allattamento, poi questo venga sospeso prima dei sei mesi di età del bambino (come suggerito dall'Organizzazione mondiale della sanità per l'allattamento esclusivo). Secondo l'ultima indagine svolta in Regione Emilia-Romagna, l'allattamento al seno completo in Emilia-Romagna viene praticato dal 55% delle donne a tre mesi e dal 37% a cinque mesi. Il sostegno che la mamma può trovare nella comunità diventa di fondamentale importanza e un'iniziativa come questa andrà a favorire lo sviluppo di una rete territoriale, a partire dall'informazione per arrivare alla formazione delle persone che possono svolgere un ruolo di supporto alle mamme.
Per promuovere l'iniziativa, la Regione Emilia-Romagna ha realizzato una locandina (il titolo "Allattiamo insieme" è proposto anche in inglese, russo, portoghese, arabo, francese, cinese, rumeno) e una pagina web di approfondimento su Saluter, con la lista dei luoghi, provincia per provincia, dove si svolgono i flash-mob di sabato 5 ottobre:

- Saluter: la pagina dedicata all'allattamento al seno
- La locandina "Allattiamo insieme"
 
 La locandina è distribuita nei Punti nascita e nelle sedi dei Consultori delle Aziende sanitarie e in altri luoghi individuati dai Comuni (Centri per le famiglie, nidi d'infanzia).
Maggiori informazioni sull'allattamento al seno sul sito web regionale Saperidoc:
- Saperidoc - Centro di documentazione della salute perinatale e riproduttiva

 
 

Allattamento al seno: obiettivo prioritario della Regione Emilia-Romagna

 L'allattamento al seno è il modo naturale di alimentare il neonato, offre il cibo migliore e la protezione di cui ha bisogno per la crescita e lo sviluppo. Allattare al seno favorisce il contatto tra la madre e il neonato.
La Regione Emilia-Romagna lo considera un obiettivo prioritario. Dal 1999, attraverso indagini regionali a cadenza triennale, ne viene monitorata la diffusione a 3 e 5 mesi di vita del bambino. Nel 2005 è stato avviato un percorso rivolto agli operatori sanitari per favorire il cambiamento nelle pratiche assistenziali in modo da rendere più efficace il loro lavoro di promozione e sostegno alle mamme. Dal 2008 la Regione inoltre finanzia corsi di formazione per gli operatori.
Il sostegno "tra pari" e il supporto alle associazioni di volontariato che lo promuovono vanno nella direzione di un welfare partecipato, i cui capisaldi sono il coinvolgimento delle associazioni e dei cittadini nei percorsi di salute, come previsto dal Piano sociale e sanitario regionale.
Dall'ultima indagine, pubblicata nel 2012, l'allattamento al seno completo in Emilia-Romagna viene praticato dal 55% delle donne a tre mesi e dal 37% a cinque mesi. Dal 1999 al 2011 il tasso è aumentato del 3% a tre mesi e del 15% a cinque mesi. Il tasso dei bambini non allattati è in calo: - 4% a tre mesi, - 7% a cinque mesi. Rispetto alla precedente rilevazione (pubblicata nel 2009), i dati risultano tuttavia stabili.

 

Link

 

Allegati

Menu di sezione