1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

Avviso di pubblicazione degli incarichi a medici specialisti ambulatoriali interni, veterinari ed altre professionalità, disponibili presso i presidi ambulatoriali ai sensi dell'art. 18 dell'Accordo Collettivo Nazionale in vigore dal 17/12/2015 - mese di Giugno - anno 2017


L'Azienda USL di Modena ha disposto la pubblicazione di incarichi a specialisti ambulatoriali interni, medici, veterinari e di altre professionalità, disponibili presso i presidi ambulatoriali indicati e descritti, nel dettaglio, negli allegati al presente Avviso.
L'Avviso rimarrà affisso all'albo dal 15.mo giorno fino alla fine del mese di Giugno 2017, secondo il disposto di cui all'art. 18, 3° comma, del citato Accordo Collettivo Nazionale.
L'Azienda si riserva di variare la struttura degli incarichi e/o di non procedere all'attribuzione degli incarichi, qualora intervengano motivate esigenze assistenziali, organizzative, eventuali limiti normativi, variazioni nella disponibilità di bilancio o scelte programmatiche e altri elementi di fatto e di diritto rilevanti nel caso concreto che rendano opportuno e/o necessario procedere con variazioni, integrazioni o soppressione degli incarichi pubblicati .
Gli incarichi saranno conferiti secondo i criteri e le procedure di cui agli art.li 19 e 20 dell'Accordo Collettivo Nazionale in vigore dal 17/12/2015 e dell'Accordo Integrativo Regionale adottato con DGR n. 1807 del 18/12/2006.
Pertanto:
1) può partecipare all'assegnazione dei turni a tempo indeterminato il medico specialista:
1a) titolare di incarico a tempo indeterminato che svolga, in via esclusiva, nell'ambito zonale in cui è pubblicato l'incarico, attività ambulatoriale nella specialità o area professionale regolamentata dal presente Accordo; titolare di incarico a tempo indeterminato presso le sedi provinciali di INAIL e SASN ubicate nel medesimo ambito zonale; medico generico ambulatoriale, di cui alla norma finale n. 5 del presente Accordo , in servizio alla data di entrata in vigore del presente Accordo, che faccia richiesta all'Azienda di ottenere un incarico medico specialistico nella branca di cui è in possesso del titolo di specializzazione, per un numero di ore non superiore a quello dell'incarico di cui è titolare; è consentito a tale medico di mantenere l'eventuale differenza di orario tra i due incarichi fino a quando l'incarico da specialista ambulatoriale non copra per intero l'orario di attività che il medico stesso svolgeva come generico di ambulatorio;
1b) titolare di incarico a tempo indeterminato, che svolga esclusivamente attività regolamentata dal presente Accordo in diverso ambito zonale della Regione o di altra Regione confinante; titolare di incarico a tempo indeterminato presso le sedi provinciali di INAIL e SASN della Regione o di altra Regione confinante. Relativamente all'attività svolta come incremento orario ai sensi della presente lettera b) non compete il rimborso delle spese di viaggio di cui all'art. 48;
1c) titolare di incarico a tempo indeterminato in ambito zonale di Regione non confinante o titolare di incarico a tempo indeterminato presso le sedi provinciali di INAIL e SASN di Regione non confinante, che faccia richiesta di essere trasferito nel territorio in cui si è determinata la disponibilità;
1d) specialista titolare di incarichi in branche diverse e che esercita esclusivamente attività ambulatoriale regolamentata dal presente Accordo, il quale richiede di concentrare in una sola branca il numero complessivo di ore di incarico;
1e) specialista ambulatoriale titolare di incarico a tempo indeterminato che esercita esclusivamente attività ambulatoriale regolamentata dal presente Accordo e chiede il passaggio in altra branca della quale è in possesso del titolo di specializzazione;
1f) titolare di incarico a tempo indeterminato nello stesso ambito zonale che svolga altra attività compatibile e nel rispetto di quanto previsto all'art. 26, comma 1;
1g) titolare di incarico a tempo indeterminato presso il Ministero della Difesa;
1h) specialisti, veterinari e professionisti iscritti nelle graduatorie di cui all'art. 17 del presente Accordo in vigore il primo giorno utile per la presentazione della domanda, con esclusione dei già titolari di incarico a tempo indeterminato;
1i) medico di medicina generale, medico specialista pediatra di libera scelta, medico dipendente del Servizio Sanitario Nazionale che esprima la propria disponibilità a convertire completamente il proprio rapporto di lavoro. Detti sanitari devono essere in possesso del titolo di specializzazione della branca in cui partecipano e matureranno anzianità giuridica a far data dall'incarico.
2) può partecipare all'assegnazione dei turni a tempo determinato il medico specialista:
2a) lo specialista, veterinario o professionista secondo la graduatoria di cui all'art. 17 in vigore il primo giorno utile per la presentazione della domanda
2b). In caso di indisponibilità di specialisti, veterinari o professionisti iscritti nelle graduatorie di cui all'art. 17, l'Azienda può conferire l'incarico ad uno specialista, veterinario o professionista dichiaratosi disponibile ed in possesso dei requisiti previsti dall'Accordo vigente.
In fase di assegnazione dell'incarico verranno valutate le incompatibilità previste dall'art. 25 dell'ACN vigente.
Il candidato che voglia partecipare a più di un turno per la stessa branca deve presentare una sola domanda in cui siano specificati tutti i turni cui è interessato.

  I candidati hanno facoltà di inviare la domanda nelle seguenti modalità:
Tramite posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo: personaleconvenzionato@pec.ausl.mo.it ( opzione consigliata , rif. Legge 28 gennaio 2009, n.2 articolo 16 comma 7)
Tramite Raccomandata A.R. indirizzata ad Azienda USL di Modena - Dipartimento Cure Primarie - Ufficio Gestione Personale Convenzionato, via del Pozzo, 71/B - 41124 MODENA

  In entrambi i casi è obbligatorio allegare alla domanda una copia del documento di identità in corso di validità.

Occorre inoltre allegare la ricevuta di pagamento dell'imposta di bollo (16 €). L'imposta può essere pagata mediante utilizzo del modulo F23, presso lo sportello bancario o postale, utilizzando i seguenti dati:
CODICE TRIBUTO: 456T
DESCRIZIONE: imposta di bollo
UFFICIO/ENTE: TGU
Nel caso di Raccomandata A.R. la marca da bollo può essere anche cartacea.

Le domande, corredate del curriculum formativo e professionale, dovranno essere inviate dal 1 Luglio 2017 al 10 Luglio 2017.
Tutti i requisiti richiesti devono essere posseduti alla data del 10 Luglio 2017.
La domanda presentata a mezzo posta Raccomandata AR può essere spedita fino al giorno stesso della scadenza (10 Luglio 2017).  Fa fede il timbro postale di invio.
La spedizione oltre il termine indicato comporta l'esclusione dalla selezione.
Nel caso di invio della Raccomandata A.R. il candidato dovrà obbligatoriamente indicare il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) (Rif. Legge 28 gennaio 2009, n.2 articolo 16 comma 7).
N.B.: L'indirizzo di posta elettronica certificata verrà utilizzato per tutte le successive comunicazioni (ammissioni/esclusioni, la data ed il luogo di svolgimento della prova, nel caso in cui sia prevista la verifica del possesso di particolari capacità professionali ad opera di commissione istituita ai sensi dell'art. 18, comma 5, etc.). Quest'ultima comunicazione - data e luogo di svolgimento della prova - avverrà con un preavviso di almeno 15 giorni e, con analogo preavviso, verrà pubblicata sul sito.
L'azienda non risponde di eventuali disguidi e/o ritardi informatici o postali.
La modulistica da utilizzare - modulo di domanda e autocertificazione informativa - è nel file allegato "modulo domanda".


                                                                                                                                                               Angelo Vezzosi
Referente:
dott.ssa Immacolata Renzulli
e-mail: i.renzulli@ausl.mo.it
tel: 059 438010