1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube
  5. Instagram

Contenuto della pagina

Nuova sede per la Medicina dello sport di Carpi

Più attività al servizio degli sportivi, grazie alla sinergia tra Azienda USL di Modena e Comune di Carpi. I locali, vicini alle piscine comunali di recente costruzione, si sviluppano su oltre 180 metri quadrati. Il Presidente Bonaccini: "Sport e salute binomio inscindibile"

Una realtà di importanza cruciale per tutti gli sportivi di Carpi e dei comuni limitrofi, inserita nel recente complesso comunale delle piscine per offrire ai cittadini servizi e attività legati alla Medicina dello Sport. Così, in sintesi, si potrebbe definire la struttura inaugurata oggi 25 febbraio, in via Nuova Ponente 24/M. Un risultatoreso possibile grazie alla stretta sinergia tra Comune di Carpie Azienda USLdi Modena e alla collaborazione con associazioni di volontariato, società sportivee con la rete delle 33 palestre che promuovono salute presenti in provincia. 

La sede, completamente accessibile alle persone diversamente abili, mette a disposizione una superficie di 184 metri quadrati. Gli spazi sono divisi in due 'zone': una aperta al pubblico e l'altra a servizio degli operatori. La prima è composta da tre ambulatori medici e da una sala dedicata alle indagini integrative per la valutazione funzionale, attrezzata con macchinari per l'esecuzione di test da sforzo e strumentazione moderna e adeguata atta alla valutazione di soggetti diversamente abili. Completa l'area accessibile al pubblico una sala d'attesa dotata di proiettore per video tutorial.

A fianco dell'attività certificativa necessaria per intraprendere qualsiasi attività sportiva, la vicinanza alle piscine e l'area verde circostante agevoleranno la creazione di nuove sinergie per l'offerta di attività a favore di anziani, pazienti diabetici, psichiatrici e oncologici e l'avvio di nuovi gruppi di cammino. La nuova sede consentirà inoltre di avviare percorsi per soggetti affetti da sindromi dismetaboliche, malattie neurodegenerative e osteomuscolari. Sarà avviata anche l'attività ambulatoriale di secondo livello per la presa in carico de i bambini e ragazzi con problemi di obesità e quella dell'ambulatorio multiprofessionale "Disabili & Sport" formato da una équipe con esperienza regionale.  Verrà messa a disposizione anche l'esperienza maturata a livello nazionale nella prevenzione del doping, nell'abuso di farmaci e nell'utilizzo ingiustificato di integratori.

Testimonial d'eccezione all'inaugurazione della nuova sede la nuotatrice paralimpica Cecilia Camellini e Gregorio Paltrinieri (medaglia d'oro alle Olimpiadi di Rio) che, pur non potendo essere fisicamente presente all'evento, ha voluto comunque far sentire la sua vicinanza in questa occasione con un breve video. "Sport e salute rappresentano un binomio inscindibile, la Regione- ha affermato il presidente della Regione Emilia-Romagna Bonaccini- attraverso il Piano della Prevenzione 2015-18 sostiene la pratica dell'attività fisica a tutti i livelli, unita a una corretta alimentazione. Obiettivo, migliorare la qualità della vita e il benessere psico-sociale dei cittadini, a ogni età". Il Piano regionale di Prevenzione, su 68 progetti ne ha 20 che riguardano l'attività fisica, "e qui- aggiunge il presidente della Regione- emerge l'importanza di integrare sanità e sport, il mondo delle palestre, così come è essenziale il ruolo dei servizi di medicina sportiva. Non solo, quindi, certificazione di idoneità allo sport agonistico, ma un lavoro importante e profondo svolto da servizi, enti e associazioni tra la gente e con la gente, per promuovere stili di vita sani e attivi."


 
 

Alla presentazione degli spazi sono intervenuti oltre al Presidente  Bonaccini, il Sindaco di Carpi Alberto Bellelli, la Direttrice del Distretto Stefania Ascari e il Direttore Generale dell'Azienda USL di Modena Massimo Annicchiarico. A presentare la sede, il Direttore della Medicina dello Sport dell'Azienda USL Ferdinando Tripi.

"Il nostro obiettivo- sottolinea il Direttore Generale dell'Azienda Usl di Modena, Massimo Annicchiarico - è offrire un servizio sempre più completo e puntuale: dall'atleta agonista, al soggetto disabile, alle persone affette da patologie croniche che, grazie all'esercizio fisico, possono migliorare concretamente la loro salute. Sono sempre più numerose infatti le evidenze scientifiche che dimostrano che l'attività fisica è necessaria a tutte le età per mantenere una buona efficienza fisica oltre che mentale. La nuova sede della Medicina dello Sport a Carpi risponderà a tutte queste esigenze e risponde alle indicazioni regionali contenute nei Piani Regionali della Prevenzione che prevedono lo sviluppo di programmi di prescrizione dell'Attività Fisica Adattata (AFA) e dell'Esercizio Fisico Adattato (EFA). Perché, non dobbiamo dimenticarlo, tutti possono migliorare la propria salute attraverso sani stili di vita e l'attività fisica è uno di questi".
 
"La nuova sede del Servizio di Medicina dello Sport- spiega il Sindaco di Carpi, Alberto Bellelli -consente oggi di rispondere meglio alle esigenze dell'utenza, alla grande ricchezza e vivacità del mondo sportivo e alla sensibilità per i temi sanitari e sportivi della cittadinanza carpigiana. Oltre alle attività delle visite di idoneità all'attività sportiva la nuova collocazione rende possibili percorsi di prescrizione dell'esercizio fisico adattato per soggetti affetti da particolari patologie. La vicinanza delle piscine riabilitative e l'area esterna a verde consentono inoltre la creazione di sinergie per l'offerta di attività a favore di anziani fragili, diabetici, pazienti psichiatrici e oncologici. Dunque un servizio importante, non solo per Carpi ma per tutte le Terre d'Argine".

 
 

Menu di sezione