1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. YouTube

Contenuto della pagina

Ticket, salgono a 64 le malattie croniche che danno diritto all'esenzione

Lo prevedono i nuovi Livelli essenziali di assistenza. Nel nuovo elenco anche endometriosi, celiachia e broncopneumopatia cronico-ostruttiva

(1.6.2017) - Dal 1° giugno 2017 è in vigore il nuovo elenco di patologie croniche che danno diritto all'esenzione dal ticket e quindi a visite, esami e cure farmaceutiche a totale carico del Servizio sanitario regionale. Diventa operativo, infatti, uno dei punti centrali dei nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea) approvati a inizio anno dal Governo, e in Emilia-Romagna tutto è pronto per partire.

Passano da 56 a 64 le malattie/condizioni croniche e invalidanti, e cambiano pertanto diversi codici di esenzione, ma per i cittadini con malattia cronica cambia poco: chi ha già l'esenzione non deve recarsi allo sportello Cup per aggiornare la propria situazione perché il sistema regionale che gestisce l'anagrafe delle persone assistite ha già acquisito le novità. Il nuovo attestato, che sostituisce il tesserino di esenzione, può essere ritirato senza urgenza alla prima occasione in cui ci si deve recare al Cup per altro motivo.

Nei nuovi Livelli essenziali di assistenza le prestazioni (visite ed esami) da garantire in esenzione sono solo quelle correlate alla patologia cronica, ridefinite secondo criteri di appropriatezza ed efficacia. Per alcune malattie l'elenco delle prestazioni non è stato dettagliato: sarà il medico ad individuare di volta in volta le prestazioni da prescrivere, sempre nell'ambito di quelle previste dai Lea, in relazione alle necessità cliniche relative alla patologia del paziente.

Le nuove malattie croniche
Sono state introdotte 6 nuove patologie croniche:

  • l'endometriosi moderata e grave
  • la Broncopneumopatia cronico-ostruttiva (Bpco) nelle forme moderata, grave e molto grave
  • l'osteomielite cronica, le patologie renali croniche
  • il rene policistico autosomico dominante
  • la sindrome da talidomide.
 

In questi casi cosa bisogna fare? Occorre rivolgersi ad un medico specialista per il rilascio del certificato che attesti la diagnosi e con questo certificato recarsi a uno sportello per la registrazione nell'elenco degli assistiti esenti e per la stampa dell'attestato di esenzione.

 

Le malattie che da rare sono diventate croniche
Con i nuovi Lea è cambiata la classificazione di alcune malattie che passano da rare a croniche: 

  • celiachia
  • sindrome di down
  • sindrome di Klinefelter
  • connettiviti indifferenziate. 
 

Le persone con nuove diagnosi d'ora in poi riceveranno l'attestato con il codice di esenzione per patologia cronica. Per i cittadini già esenti, invece, non cambia nulla al momento. Il cambiamento - che riguarda esclusivamente il codice di esenzione - sarà operativo dal 15 settembre, quando entrerà in vigore il nuovo elenco delle malattie rare definito dai nuovi Lea. Tra le novità, anche il trasferimento nell'elenco delle malattie rare di due patologie in precedenza registrate come croniche (sclerosi sistemica progressiva e miastenia grave).

Per informazioni è possibile chiamare il numero verde gratuito 800 033 033 (feriali dalle 8.30 alle 17.30, sabato dalle 8.30 alle 13.30) oppure rivolgersi agli Uffici relazioni col pubblico dell'Azienda USL di Modena.

Link

Menu di sezione