1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

04.04.03

Più risonanze magnetiche per ridurre l'attesa e agevolare gli accessi

Una macchina aperta a disposizione dei casi particolari selezionati dai radiologi dell'Azienda USL di Modena

L'Azienda Sanitaria locale di Modena ha sviluppato nuove opportunità per agevolare i propri assistiti che necessitano di una Risonanza Magnetica nucleare per la diagnosi di patologie osteoarticolari. Infatti sono state acquisite 3000 prestazioni attraverso nuove convenzioni con due strutture private accreditate della città: la Casa di Cura Fogliari e la Casa di Cura Villa Rosa.

Inoltre, la Casa di Cura Villa Rosa, che è dotata di una apparecchiatura "aperta", cioè priva di tunnel, ha messo a disposizione un numero limitato di Risonanze Magnetiche del capo e del tronco, per quei pazienti per i quali sia impossibile l'effettuazione dell'esame con i sistemi tradizionali (grandi obesi, claustrofobici gravi, ecc.). Queste prestazioni particolari, per consentirne l'utilizzo più appropriato, non sono prenotabili né direttamente presso la Casa di Cura, né attraverso mali modalità, cioè direttamente presso le segreterie dei Servizi di radiologia del Policlinico, dell'Ospedale Civile S. Agostino di Modena e dell'Ospedale Ramazzini di Carpi;

b) il radiologo di queste strutture, qualora riscontri la presenza di oggettive difficoltà per l'effettuazione dell'esame e ritenga opportuno il ricorso all'alternativa della Risonanza aperta, autorizza l'accesso alla Casa di Cura Villa Rosa, vidimando la richiesta con timbro e firma;

c) il cittadino, a questo punto, può telefonare direttamente alla struttura privata e concordare la data dell'appuntamento.

 
 

 

 
 

 

 
 

 

 
 

Menu di sezione