Home

Collana "Strumenti per l'Appropriatezza"

 

Il principio dell'appropriatezza nell'erogazione delle prestazioni costituisce una delle basi dei livelli essenziali di assistenza e rappresenta una sfida continua per la rapida evoluzione delle tecnologie e delle conoscenze in campo medico che ha comportato negli anni una crescita della domanda, non sempre del tutto giustificata, con notevoli ricadute sulle modalità e sui tempi nei quali la prestazione viene effettivamente fornita.
Un intervento sanitario, sia esso diagnostico, terapeutico o riabilitativo è definito appropriato quando i benefici che ne derivano per il paziente superano i rischi e quando viene effettuato con il minor consumo di risorse in rapporto alle modalità ed ai tempi nei quali la prestazione viene effettivamente fornita. I benefici per il paziente sono rappresentati dalla possibilità di incidere sull'outcome modificando la terapia e/o la prognosi.
Di fronte alla responsabilità, clinica e organizzativa, di continuare a garantire la disponibilità e l'accesso delle prestazioni secondo i bisogni clinici, identificati dal medico nel singolo paziente, occorre disporre di strumenti che siano in grado di promuovere l'appropriatezza e l'efficacia degli interventi ed un uso più razionale delle risorse. 

 

Strumenti per l'Appropriatezza

 
 
 
 

 
 

 
 

Per approfondimenti

 
 
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 03 Luglio 2018