Home
  • Progetto monitoraggio silice

Progetto monitoraggio silice italia

Convegno tenutosi nell'ambito di Ambiente Lavoro Convention - Modena 7 ottobre 2010

Presentazione:  A seguito delle attività di coordinamento delle Istituzioni e di collaborazione con le parti sociali svoltesi in questi anni, il NIS ha promosso il "Monitoraggio delle attività di prevenzione" nelle esposizioni professionali a silice libera cristallina nelle lavorazioni presenti nel nostro Paese.

Il NIS intende, in questa occasione, presentare i risultati di tale Monitoraggio per delineare i conseguenti impegni futuri.
Tutto ciò acquista particolare valore a fronte della confermata classificazione in "Classe I" (cancerogeni con evidenza "sufficiente") della silice libera cristallina, avvenuta nel 2009 da parte della IARC.

In questo contesto, di estremo interesse si evidenziano i risultati della ricerca finalizzata che NIS ha promosso e che qui saranno presentati, finalizzati all'identificazione chimico fisica e all'individuazione dei meccanismi patogenetici correlati all'esposizione professionale a silice in alcuni comparti produttivi nazionali.

 

La prevenzione nelle esposizioni professionali a polvere di silice libera cristallina

Moderatore: D. Rughi (INAIL)
Introduzione:A. Giovanazzi (Coordinatore Network Italiano Silice)

 

Ore 9.10  Livelli espositivi nelle principali attività lavorative presenti nel nostro Paese
G. Sciarra - ASL di Siena

Ore 9.30 Attualità in tema di evidenze epidemiologiche
E. Chellini - ISPO Firenze

 

Le attività di prevenzione nei comparti produttivi:


 

Ore 9.50 La ceramica per piastrella
W. Gaiani - AUSL di Modena

Ore 10.05 Le attività in galleria
A. Matteucci - ASL di Firenze

Ore 10.20 L'edilizia: Il ruolo dei CPT nell'assistenza alle imprese per la valutazione e riduzione del rischio: l'esperienza della provincia di Piacenza
C. Bianchi - Scuola Edile/CPT di Piacenza

Ore 10.20 L'edilizia: Metodi concreti ed operativi per la riduzione dell'esposizione professionale a silice in edilizia
C. Arcari - AUSL di Piacenza

Ore 11.05  Risultati della ricerca finalizzata all'analisi dei meccanismi di patogenesi nell'esposizione a silice libera cristallina
B. Fubini - Università di Torino

 

Tavola rotonda

Risultati dell'attuazione delle misure ambientali di prevenzione primaria e di minimizzazione delle esposizioni professionali a polveri di silice, come ottenuti dall'accordo NEPSI, nel periodo 2006/2010
Moderatore:A. Giovanazzi

 

L'attivtà di prevenzione del "Rischio silice" nel settore cemento
P. Fiorentini - AITEC

L'attivtà di prevenzione del "Rischio silice" nel settore delle fonderie
G. Corelli - ASSOFOND

L'attivtà di prevenzione del "Rischio silice" nel settore minerario
N. Dalmasso; D. Sandrin - ASSOMINERARIA

Attuazione misure di prevenzione primaria e riduzione esposizione professionale a silice libera respirabile
G. De Giovanni - ASSOVETRO

La silice cristallina libera e la tutela dei lavoratori nel CCNL 
S.Ruvolo - EMCEF (Federazione europea delle miniere, chimica ed energia)

 

Ore 13.00 Discussione e conclusione lavori

 

Segreteri scientifica

R. Di Rico; A.Giovanazzi
SPSAL AUSL di Modena - Via Alessandrini, 241049 Sassuolo (MO)
r.dirico@ausl.mo.it

Segreteri organizzativa

Ambiente LavoroConvention
Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro
ModenaFiere - Senaf

 


Logo Regione Emilia-Romagna Assessorato politiche per la saluteLogo INAILLogo NIS -Coordinamento delle Regioni
Ultimo aggiornamento: 07 Febbraio 2019