Home
  • Convegno nazionale - Costruire salute in azienda
 
 
Logo Regione Emilia-RomagnaImmagine biancaLogo Coordinamento Tecnico Interregionale della Provincia nei luoghi di lavoroLogo  Servizio Sanitario Regionale Emilia-RomagnaLogo Costruire Salute
 
 
 
 

CONVEGNO NAZIONALE

in collaborazione
MINISTERO DELLA SALUTE
Direzione generale della prevenzione sanitaria

MINISTERO DEL LAVORO
Agenzia Unica per le Ispezioni

 
 

Costruire salute in azienda: i Piani della Prevenzione delle Regioni e delle Province Autonome fra tradizione e innovazione

Workshop nazionale - Bologna, 21 ottobre 2016
Nell'ambito di Ambiente Lavoro 2016 Salone Nazionale della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
Quartiere Fieristico di Bologna - Sala Madrigale, ore 8.30 - 18.00

 
 

Le Regioni e le Province Autonome, nella stesura del programma relativo al "Setting lavoro", hanno integrato gli obiettivi esplicitamente richiamati al macro obiettivo 7 "Prevenire gli infortuni e le malattie professionali" con gli altri macro obiettivi declinati dal Piano Nazionale della Prevenzione (PNP), al fine di contribuire alla realizzazione di un sistema diretto alla promozione ed alla tutela della salute che arricchisca il modello tradizionale di intervento, basato sull'obbligatorietà delle azioni, con azioni incentrate sulla volontarietà, in grado di realizzare un metodo di promozione della salute dei lavoratori che valorizzi il concorso e la collaborazione dei soggetti istituzionali, delle parti sociali, delle imprese e dei professionisti.
Le strategie e le azioni, infatti, devono tenere conto non soltanto delle funzioni proprie ed esclusive del Servizio Sanitario, ma anche dell'integrazione con gli altri soggetti competenti in materia, al fine di assicurare ai cittadini una buona qualità della vita lavorativa, intesa come fonte di equilibrio per i singoli e la società.

Il worhshop prende l'avvio con le indicazioni fornite dal PNP, il recepimento delle strategie e degli obiettivi, incorporandoli e armonizzandoli nelle pianificazioni delle Regioni e Province Autonome, che mettono a confronto i loro Piani della Prevenzione per far emergere le azioni più positive in un'ottica di partecipazione, equità, lavoro di rete e intersettorialità, informazione, formazione e comunicazione ed efficacia, parole chiave del nuovo Piano regionale della Prevenzione dell'Emilia-Romagna per promuovere la salute dei cittadini e delle comunità.

La giornata di lavoro sarà suddivisa in due sessioni: nella prima saranno trattati i temi più tradizionali collegati alla prevenzione degli infortuni e alla prevenzione ed emersione delle malattie professionali per arrivare ad una seconda sessione dedicata alla promozione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e nella scuola.

 
 

Programma definitivo del convegno, versione stampabile

 
 
 
 
 

I SESSIONE: SETTING AMBIENTE DI LAVORO PREVENIRE GLI INFORTUNI E LE MALATTIE PROFESSIONALI


 

8.30 Registrazione dei partecipanti

9.00 Saluti introduttivi e apertura dei lavori
Presentazione e obiettivi del workshop
- Adriana Giannini

Moderatore
- Adriana Giannini

9.30 Le strategie e i macro obiettivi del PNP in un'ottica di integrazione con il MO 7 Prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali - Maria Giuseppina Lecce

 
 

10.00 Il recepimento delle indicazioni del PNP nei Piani della Prevenzione delle Regioni: i progetti principali e i primi risultati inseriti nella programmazione dei Servizi a tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro - Giuliano Tagliavento

 
 

10.30 L'Agenzia Unica per le Ispezioni: funzioni e attribuzioni. La collaborazione con le Regioni e le Province Autonome - Rappresentante Ministero del Lavoro

 

INTERSETTORIALITA' E PARTECIPAZIONE

11.00 Il Comitato Regionale di Coordinamento ex art. 7 del D.Lgs. 81/08 come luogo di partecipazione: l'esperienza della Regione Emilia-Romagna
- Milvia Folegani
- Coordinamento tra istituzioni, Direzione regionale INAIL Emilia-Romagna
 - Aude Cucurachi
- Coordinamento dell'attività di vigilanza attraverso gli Organismi Provinciali - Sezioni Permanenti - Davide Ferrari

 
 

EQUITA'

12.00 Il contrasto delle disuguaglianze nel setting lavoro
- Giuseppe Costa, Roberto Di Monaco

12.20 Il Piano nazionale di Prevenzione in Edilizia - Antonio Leonardi

 
 

12.40 Il piano nazionale Agricoltura - Eugenio Ariano

 
 

13.00- 14.00 Pausa pranzo

 
 

II SESSIONE: SETTING AMBIENTE DI LAVORO PROMUOVERE LA SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO


 

14.00 Apertura dei lavori - Adriana Giannini

Moderatore - Davide Ferrari

14.20 Stili di vita e ambienti di lavoro: le iniziative dell'INAIL Ricerca
 - Tiziana Paola Baccolo

 
 

14.40 La promozione della salute nei luoghi di lavoro e il ruolo del medico competente - Francesco Saverio Violante

 
 

15.00 La promozione della salute nei luoghi di lavoro: il progetto della Regione Emilia-Romagna - Mara Bernardini

 
 

15.20 Interventi preordinati delle parti sociali


16.00 La formazione dei medici competenti per la modifica dei comportamenti a rischio - Giovanni Forza

 
 


16.20  Consegna degli attestati ai medici competenti della Regione Emilia-Romagna che hanno superato il primo corso in FAD sul counselling motivazionale breve
- Ermanno Rondini


16.30 ESPERIENZE E MODELLI DI INTERVENTO


- Il programma regionale Aziende che promuovono salute. La rete WHP della Lombardia - Liliana Coppola

- Progetto CCM: Prevenzione del rischio cardiovascolare negli ambienti di lavoro -
Luciano Marchiori, Giuseppe Mastrangelo

 
 

Responsabilità Sociale d'Impresa e welfare aziendale alla Tetra Packaging Solutions - Gianmaurizio Cazzarolli

 
 

- La promozione della salute e della sicurezza nella scuola quale luogo educativo e ambiente di lavoro - Roberto Santagata

 
 

Responsabile scientifico

Adriana Giannini - Responsabile Servizio Prevenzione collettiva e Sanità pubblica, Direzione Generale Cura della persona, salute e welfare, Regione Emilia-Romagna

 

Segreteria scientifica:

Mara Bernardini - Dipartimento di Sanità Pubblica SPSAL, Azienda USL di Modena
Davide Ferrari - Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Modena
Giuseppe Monterastelli - Servizio Prevenzione collettiva e Sanità pubblica, Direzione Generale Cura della persona, salute e welfare, Regione Emilia-Romagna

 

Segreteria organizzativa:

Morena Piumi - Azienda USL di Modena m.piumi@ausl.mo.it

Iscrizioni chiuse


La partecipazione al workshop è gratuita.
Accreditamento ECM per tutte le professioni sanitarie.
Valido ai fini dell'aggiornamento professionale per formatori alla Salute e Sicurezza sul Lavoro

 

Il pagamento della quota d'ingresso alla Sessione Convegni di Ambiente Lavoro consente di partecipare a tutti i convegni e seminari che ne compongono il programma e quindi anche alla presente iniziativa, compatibilmente con la disponibilità dei posti in sala. E' possibile acquistare on line sul sito di Ambiente Lavoro, il biglietto per l'accesso diretto in fiera alla tariffa scontata di € 10,00 anziché € 15,00. Il programma generale può essere tratto dal sito www.ambientelavoro.it oppure richiesto via mail all'indirizzo ambientelavoro@senaf.it

 

Per informazioni

Angelo Ingaliso - Servizio Prevenzione collettiva e Sanità pubblica, Direzione Generale Cura della persona, salute e welfare, Regione Emilia-Romagna,
angelo.ingaliso@regione.emilia-romagna.it

Claudia Capelli - Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Pubblica e d'Impresa, Università di Bologna cl.capelli@ausl.mo.it


 
 

Relatori/Moderatori, elenco in via di definizione:

Ariano Eugenio - Responsabile Gruppo di lavoro prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura del Coordinamento Tecnico Interregionale della Prevenzione nei luoghi di lavoro
Baccolo Tiziana Paola -INAIL, Dipartimento di Medicina, Epidemiologia, Igiene del Lavoro e Ambientale
Bernardini Mara - Dipartimento di Sanità Pubblica SPSAL, Azienda USL di Modena
Cazzarolli Gianmaurizio - Director HR and Services Modena Site Tetra Pak Packaging Solutions S.p.A.
Coppola Liliana - Dirigente struttura Promozione della Salute e Screening, Unità Organizzativa Prevenzione, Direzione Generale Welfare, Regione Lombardia
Costa Giuseppe - Università degli Studi di Torino e ASL TO3 Servizio Epidemiologia
Cucurachi Aude - Direzione regionale INAIL Emilia-Romagna
Ferrari Davide - Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Modena
Folegani Milvia - Servizio Prevenzione collettiva e Sanità pubblica, Direzione Generale Cura della persona, salute e welfare, Regione Emilia-Romagna
Forza Giovanni - Dipartimento Strutturale Aziendale Medicina Legale e del Lavoro, Tossicologia e Sanità Pubblica, Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova, Referente per l'Italia di Habis Lab dell'University of Maryland Baltimora Country /UMBC diretto dal Prof. Carlo Di Clemente
Giannini Adriana - Responsabile Servizio Prevenzione collettiva e Sanità pubblica, DirezioneGenerale Cura della persona, salute e welfare, Regione Emilia-Romagna
Lecce Maria Giuseppina - Direzione Generale Prevenzione sanitaria, Ministero della salute, Roma
Leonardi Antonio - Direttore del Servizio di Impiantistica e Antinfortunistica A.S.P. Catania e Responsabile del Piano nazionale Edilizia del Coordinamento Tecnico Interregionale della Prevenzione nei luoghi di lavoro
Marchiori Luciano - Direttore del Dipartimento di Prevenzione, ULSS 20 Verona
Mastrangelo Giuseppe - Università degli Studi di Padova
Rondini Ermanno - Presidente LILT di Reggio Emilia, responsabile legale Centro Luoghi di Prevenzione
Santagata Roberto - Dirigente tecnico Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
Tagliavento Giuliano Regione Marche - Coordinamento Tecnico Interregionale della Prevenzione nei di Luoghi di Lavoro
Violante Francesco Saverio - Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Direttore Unità Operativa Medicina del Lavoro, Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna, Presidente SIMLII

Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2019