Home
  • Le sostanze pericolose nei luoghi di lavoro
 
Logo Risch

Le sostanze pericolose nei luoghi di lavoro: Individuazione del pericolo, Regolamenti REACH, CLP e Scheda Dati di Sicurezza, Valutazione del rischio da agenti chimici pericolosi, cancerogeni e mutageni

Convegno Nazionale - Modena 7 ottobre 2010 - Sala dei 400 Galleria d'ingresso (1°piano) Quartiere Fieristico Modena Nord - Via Virgilio, 70/90

 

Presentazione

L'attuale Titolo IX del decreto legislativo 9 aprile 2008,n.81 lievemente modificato dal decreto legislativo 3 agosto 2009, n.106, riguardante le sostanze pericolose che si impiegano o sono presenti nei luoghi di lavoro e di conseguenza espongono i lavoratori a rischi chimici per la salute e la sicurezza, ha introdotto alcune criticità, ma anche numerose precisazioni ed ha recepito positivamente diversi miglioramenti applicativi che il Coordinamento Tecnico delle Regioni e delle province autonome aveva proposto con l'approvazione di proprie indicazioni applicative e Linee Guida, proprio all'indomani dell'emanazione dei decreti legislativi 66/2000, 25/2002.
Nel frattempo l'entrata in vigore del Regolamento Europeo REACH ha di fatto modificato l'individuazione delle proprietà intrinseche delle sostanze chimiche attraverso l'inversione dell'onere della prova dalle Autorità Nazionali all'Industria, mentre a partire dal prossimo 1° dicembre il Regolamento CLP armonizzerà i criteri per la classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze e dei preparati (ora miscele) pericolosi garantendo un più elevato livello di protezione per la salute e la sicurezza dei lavoratori.
I cambiamenti che il regolamento CLP introdurrà coinvolgerà inizialmente i fabbricanti e gli importatori, ma avrà anche ripercussioni di notevole entità per quanto riguarda gli utilizzatori a valle e quelli professionali (datori di lavoro), in merito alla classificazione delle sostanze e le miscele di sostanze pericolose, la riformulazione dell'etichettatura di pericolo ed in maniera molto importante anche per quanto riguarda l'aggiornamento delle Schede Dati di Sicurezza (SDS), soprattutto in relazione all'emanazione del relativo e nuovo Regolamento Europeo.
Scopo di questo Convegno è quello di fornire ai datori di lavoro ed ai loro RSPP gli strumenti adeguati per l'aggiornamento della valutazione dei rischi chimici per la salute e la sicurezza da agenti chimici pericolosi e dei rischi cancerogeni e mutageni ai sensi del D.Lgs.81/08 e successive modificazioni.

Libro degli atti RisCh_2010

 

Programma

 
 

Apertura e chiusura iscrizioni - dalle ore 9,00 alle ore 10,00

09,30 Apertura dei lavori - Saluti delle Autorità
Moderatori: Giuseppe MONTERASTELLI - Celsino GOVONI (Regione Emilia-Romagna)

Sessione Mattutina - Individuazione del pericolo

10,00 - L'impatto del Regolamento REACH sull'applicazione del Titolo IX del D.Lgs. 81/08
Bruno MARCHESINI (Coordinamento Tecnico delle Regioni - Azienda USL di Bologna - Regione Emilia-Romagna)

10,30 - Regolamento REACH e INAIL: corretto e attento uso delle sostanze chimiche per una maggior tutela della salute dei lavoratori.
Elisabetta BARBASSA, Maria Rosaria FIZZANO (ConTARP INAIL)

11,00 - Titolo IX D.Lgs.81/08, REACH e CLP: le sostanze e le miscele. Il ruolo delle Associazioni scientifiche.
Domenico Maria CAVALLO (AIDII - Università dell'Insubria)

11,30 - Il Regolamento CLP: principi e requisiti applicativi.
Paola Di Prospero (CSC - Istituto Superiore di Sanità)

12,00 - La nuova Scheda Dati di Sicurezza per gli agenti chimici pericolosi.
Ida Marcello (CSC - Istituto Superiore di Sanità)

12,30 - Cosa cambia, per le Imprese, nella Valutazione del Rischio Chimico alla luce del REACH e del CLP.
Ilaria MALERBA, Alessandra PELLEGRINI (FEDERCHIMICA)

13,00 - Chiusura e conclusioni della sessione mattutina.

 

Sessione del Pomeriggio - Valutazione del rischio da agenti chimici pericolosi e da agenti cancerogeni e mutageni

Moderatori:
Paola DESIDERIO (INAIL) - Celsino GOVONI (Coordinamento Tecnico Regioni - Azienda USL Modena)

14,00 - L'attività del Comitato n.9 - sottogruppo Agenti Chimici della Commissione Consultiva Permanente ex art.6, D.Lgs. 81/2008.
Mauro FRANCIOSI (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali)

14,30 - Gli scenari e i modelli di esposizione.
Roberto FINESI (Consulente Industriale)

15,00 - La valutazione del rischio da agenti chimici pericolosi: esperienze e criticità.
Marco FONTANA, Roberto RIGGIO (Coordinamento Tecnico delle Regioni -ARPA Piemonte - Regione Piemonte)

15,30 - Approccio "multitasking" alla valutazione dell'esposizione a miscele di sostanze chimiche.
Monica GHERARDI, Giovanna Tranfo, Renata SISTO (INAIL - Centro Ricerche di Monteporzio Catone ex-ISPESL)

16,00 - Approccio multiparametrico per la valutazione dell'esposizione professionale a nanoparticelle.
Paola CASTELLANO (INAIL - Centro Ricerche di Monteporzio Catone ex-ISPESL)

16,30 - Il nuovo ruolo del medico competente.
Davide FERRARI, Fabrizio FERRARIS, Canzio ROMANO (Coordinamento Tecnico delle Regioni)

17,00 - Lavoratori esposti, non esposti e potenzialmente esposti ad agenti cancerogeni e mutageni.
Roberto CALISTI (SNOP - Coordinamento Tecnico delle Regioni - Regione Marche)

17,30 - Informazione, Formazione, Addestramento. La voce dei lavoratori e degli altri attori della prevenzione.
Rino PAVANELLO (CIIP - Consulta Interassociativa Italiana della Prevenzione)

18,00 Chiusura econclusioni della sessione pomeridiana.

14,30 I principali modelli previsionali per la stima dell'esposizione e per la costruzione degli scenari di esposizione.
Paolo PAGLIAI, Patrizia FERDENZI (Regione Emilia-Romagna - Coordinamento Tecnico delle Regioni)

 

15,00 Il significato dei valori limite d'esposizione professionale per gli agenti chimici pericolosi e gli agenti cancerogeni e mutageni in raffronto ai DNEL e DMEL.
Roberto CALISTI (Regione Marche - Coordinamento Tecnico delle Regioni)

 

15,30 L'aggiornamento della valutazione del rischio da agenti chimici pericolosi per la salute e da agenti cancerogeni e mutageni. Quali i ruoli del medico competente e del RSPP?
Fabrizio FERRARIS (Regione Piemonte - Coordinamento Tecnico delle Regioni)

 

16,00 L'aggiornamento della valutazione del rischio da agenti chimici pericolosi per la sicurezza. Quali i ruoli del RSPP e del medico competente?
Maurizio PAOLI (Regione Toscana - Coordinamento Tecnico delle Regioni)

 

16,30 Scenari di esposizione e valutazione del rischio chimico occupazionale: vantaggi e limiti della modellistica impiegata in ambito europeo.
Maria Rosaria FIZZANO, Elisabetta BARBASSA (INAIL-ConTARP)

 

17,00 Dibattito.

17,30 Chiusura della sessione del pomeriggio e del Convegno.

 

ECM + CFP

- Ai richiedenti sarà rilasciato un Attestato di partecipazione.
- E' stato richiesto l'accreditamento ECM per tutte le figure professionali di Ruolo Sanitario
- Evento accreditato dall'Ordine dei Chimici di Modena (6 CFP)  e degli Ingegneri (3 CFP).

 

Segreteria scientifica e organizzativa del Convegno

Responsabile scientifico:
Celsino Govoni
- Regione Emilia-Romagna - Azienda USL di Modena
Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL di Modena -Strada Martiniana, n°21- 41126 Modena
Tel. 059/3963130 Fax 059/3963197 c.govoni@ausl.mo.it
Servizio Sanità Pubblica
Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali
Assessorato alle Politiche per la Salute - Regione Emilia-Romagna
Viale Aldo Moro, n°21 - 40127-Bologna Tel.051/5277344; cegovoni@regione.emilia-romagna.it

Segreteria scientifica:
Monica Gherardi
Dipartimento Igiene del Lavoro, INAIL Settore Ricerca Certificazione e Verifica
Via Fontana Candida, 1 - 00040 - Monte Porzio Catone (Roma)
Tel. 06/94181441   m.gherardi@inail.it
 
Paola Desiderio
INAIL ConTARP Roma
Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione - Via RobertoFerruzzi, n°40 - 00143 - ROMA
Tel. 06/54872414Fax 06/54872365p.desiderio@inail.it

 

Segreteria Organizzativa

Ufficio Formazione Dipartimento di Sanità Pubblica
e-mail: formazionedsp@ausl.mo.it
Tel. 059-3963481

Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2019