Accertamento della disabilità ai sensi della L.R. 04/2008

Come presentare la domanda di riconoscimento

La domanda di riconoscimento dello stato di invalidità, cecità e sordità civili, della condizione handicap di cui alla L. 104/92, e del collocamento mirato al lavoro delle persone con disabilità devono essere presentate all'INPS per via telematica da gennaio 2010. 
La domanda può essere inoltrata dall'interessato, dal suo rappresentante legale (previa richiesta di PIN personale) o tramite gli Enti di Patronato e le Associazioni di Categoria (ANMIC, UIC, ENS, ANFASS) abilitati ad acquisire e trasmettere la domanda.
Alla domanda è necessario allegare il certificato medico predisposto e inviato da un medico abilitato alla compilazione telematica, secondo le procedure INPS.

Durante la compilazione del certificato, il medico può richiedere, se ne sussistono le condizioni, che la visita avvenga presso il domicilio della persona o, in caso di ricovero ospedaliero, presso il reparto di degenza. Una volta presentata la domanda, come previsto dalla DGR n.1016/2008,  l’interessato deve far pervenire tutta la documentazione sanitaria in suo possesso agli Uffici Disabilità della S.C. di Medicina Legale e Risk Management, o di persona nei giorni di apertura al pubblico o tramite i Patronati.
Successivamente l'interessato è sottoposto a visita collegiale da parte della Commissione AUSL (eventualmente integrata da un medico dell'INPS), previa specifica convocazione.

Il giorno della visita

Durante la visita collegiale, l'interessato può farsi assistere da un medico di fiducia con eventuali oneri a proprio carico.
Chi necessita di trasporto speciale in ambulanza ha la precedenza rispetto agli altri convocati; questo potrebbe determinare tempi di attesa un po' più lunghi del previsto.

L’accertamento medico-legale prevede:
- la disamina della documentazione medica prodotta all’atto della domanda
- la visita del richiedente che, a seconda del caso specifico, può essere un colloquio necessario per valutare le funzioni superiori, psichiche e/o cognitive, un esame della funzionalità di un determinato distretto articolare e/o della deambulazione, o altro.

La Commissione medica può richiedere, se necessario per meglio precisare tipo ed entità delle patologie invalidanti, ulteriori visite specialistiche, strumentali (elettrocardiogrammi, ecocardiogrammi, ecc.) o test di laboratorio. In tal caso la pratica viene sospesa e definita solo dopo la consegna di quanto richiesto.
E' sempre bene produrre tutta la documentazione sanitaria di cui si è in possesso, eseguita a scopo clinico, di diagnosi e di cura.

Nel caso di patologie modificabili nel tempo, la Commissione può stabilire una data nella quale effettuare una nuova visita di revisione che, ai sensi della L.114/2014, dovrà essere effettuata dal Centro Medico Legale dell'INPS (CML).

Al termine dell’accertamento medico, la Commissione trasmette telematicamente il verbale di visita all’INPS per i successivi controlli.
L'INPS può sospendere il verbale chiedendo, a sua volta, ulteriori accertamenti e/o richiamando a visita diretta l’interessato.
Terminato il controllo della pratica da parte dell'INPS, la Commissione di questo Ente invia il verbale di visita all’interessato o lo notifica al Patronato/Associazione.

E' possibile chiedere la copia del verbale di accertamento di invalidità civile, condizione di handicap ai sensi della L. 104/92, collocamento al lavoro ai sensi della L. 68/99, sordità e cecità civile solo se la domanda è stata presentata entro il 31 dicembre 2009. La copia del verbale va chiesta agli Uffici Disabilità della S.C. di Medicina Legale e Risk Management utilizzando l'apposita modulistica.
Se la domanda di visita è stata presentata dal 1/01/2010, la copia del verbale di invalidità deve essere chiesta all'INPS (Viale Reiter 72, 41121 Modena - tel. 059 307011).

 

Per approfondire

Puoi consultare le sezioni dedicate ed ottenere ulteriori informazioni su:

  1. Invalidità civile
  2. Valutazione sugli atti post-mortem
  3. Cecità
  4. Sordità
  5. Handicap (L.104/92)
  6. Certificazione per l’integrazione scolastica
  7. Collocamento lavorativo mirato
  8. Certificato per l'autorizzazione al parcheggio di soggetti con capacità deambulatoria sensibilmente ridotta
  9. Assistenza odontoiatrica
  10. Certificazione di grave difficoltà all’apprendimento linguistico per stranieri
  11. Riesame ai sensi LR 4/2008 e ricorso
 

Contatti

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all'ufficio disabilità dell'Azienda USL di Modena:
- telefonando al numero 059.3963122, attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 09.00 alle 10.30
- inviando una email: disabilit@pec.ausl.mo.it
- di persona, in orario di apertura al pubblico, alla S.C. di Medicina Legale e Risk Management

Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2019