Home
  • Certificato per l'autorizzazione al parcheggio di soggetti con capacità deambulatoria sensibilmente ridotta (constrassegno parcheggio)

Certificato per l'autorizzazione al parcheggio di soggetti con capacità deambulatoria sensibilmente ridotta

Il certificato per l'autorizzazione al parcheggio di soggetti con capacità deambulatoria sensibilmente ridotta, noto anche come "contrassegno per il parcheggio", consente di accedere alle zone a traffico limitato e di sostare negli spazi riservati.
Il certificato può essere richiesto sia in sede di Commissione, quando si è fatta la domanda di accertamento della disabilità all’Azienda USL, sia come prestazione specialistica di Medicina Legale.
In questo ultimo caso è necessario prenotare l'appuntamento, senza alcuna richiesta del proprio Medico di Medicina Generale, attraverso una della seguenti modalità:
- per telefono, al numero verde 800 239123, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 18.00, il sabato dalle ore 8.00 alle 13.00
- di persona, presso le farmacie private e comunali della provincia
- di persona, presso i Punti unici di prenotazione e assistenza di base presenti nei setti distretti sanitari della provincia

Per ottenere il contrassegno da esporre sull’automobile, il certificato rilasciato dalla Medicina Legale e Risk Management dell'Azienda USL di Modena dovrà essere consegnato al Comando di Polizia Municipale del comune in cui risiede l'interessato. I cittadini del Comune di Modena devono rivolgersi all'Ufficio Sosta.

Possono ottenere il contrassegno senza necessità del certificato suddetto, rivolgendosi direttamente agli uffici dei Comuni di residenza deputati al rilascio dello stesso:

  • i titolarti di verbali sui quali sia espressamente indicata la dicitura “invalido con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (art. 381 del DPR 495/1992)” che attestano il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento ai sensi della L.18/80 e L.508/88;
  • i non vedenti (cieco assoluto, parziale o ipovedente grave ai sensi della L.382/1970, L. 508/80 e L.138/2001)
 

Se il certificato rilasciato presenta una validità di tempo limitata (5 anni), questo potrà essere rinnovati dal Medico di Medicina Generale dell'interessato. Il Medico dovrà attestare la persistenza delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio.

Qualora non venga rilasciato il certificato e l'interessato non concordi con il giudizio espresso dal medico, può richiedere il riesame della valutazione compilando l'apposito modulo.
L'interessato verrà visitato alla presenza di specialista nella patologia prevalente, in relazione al deficit deambulatorio.

 
Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2019