Home
  • Disabilità: Riesame ai sensi LR 4/2008 e ricorso

Riesame ai sensi LR 4/2008

Nel caso l’interessato non condivida il giudizio della Commissione di accertamento operante presso l’Azienda USL può chiedere il riesame alla S.C di Medicina Legale e Risk Management entro 60 giorni dalla trasmissione del verbale, ai fini della rivalutazione del caso.
L’accertamento può essere eseguito: su atti, se la documentazione disponibile è probante, rivisitando la persona interessata se necessario, o se la stessa lo richiede.
La Commissione di accertamento, ai fini della rivalutazione, è composta da professionisti diversi da quelli che hanno espresso la prima valutazione.

L’interessato, qualora lo ritenga opportuno, durante la visita può farsi assistere da un medico o un operatore sociale di fiducia con eventuali oneri a proprio carico.

Per chiedere il riesame è necessario compilare il "Modulo di domanda di riesame", cui allegare:
- fotocopia del verbale di riconoscimento dell'invalidità, cecità, sordità civili, etc.
- atto di notifica
- fotocopia di eventuale documentazione sanitaria antecedente all’accertamento in fase di riesame, ma non prodotta
- fotocopia di un valido documento di identità

 
 

Ricorso

Avverso il giudizio contenuto nel verbale, la persona interessata, se non è soddisfatta del giudizio valutativo espresso dalla Commissione, entro il termine tassativo di 180 giorni dalla data di notifica, può proporre ricorso dinanzi all'Autorità giudiziaria ordinaria.

La normativa attualmente in vigore qualifica l’INPS come unico legittimato passivo.


Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2018