Home

Condividi

Intervento notturno dell’elisoccorso a Montese

Un paziente di 70 anni trasportato al trauma center del Maggiore di Bologna

Nella notte tra il 19 e il 20 settembre l’elicottero del soccorso notturno del 118 proveniente da Bologna ha effettuato un intervento sull’Appennino modenese, nel Comune di Montese. La chiamata alla Centrale operativa del 118 di Bologna è arrivata in tarda serata, a seguito della caduta di un uomo di 70 anni da una scala, all’interno della sua abitazione. Dopo pochi minuti è giunta sul posto l’ambulanza infermieristica di Montese e successivamente l’automedica, già in preallarme. Il medico, viste le condizioni dell’uomo, ha concordato con la Centrale di Bologna l’invio dell’elisoccorso. Il mezzo è atterrato pochi minuti dopo la mezzanotte nella in viale Dello Sport a Montese, dove ad attenderlo c’era l’ambulanza con il paziente; effettuato il trasbordo, il paziente è stato trasportato al Trauma Center dell’Ospedale Maggiore di Bologna, dove è tuttora ricoverato, non in pericolo di vita.

 
Foto di repertorio

“Si conferma l’importanza di disporre del servizio di elisoccorso anche di notte, in particolare nelle aree di montagna, per tutte quelle situazioni in cui è necessario il trasporto negli ospedali ‘HUB’ – chiarisce Claudia Cremonini, Responsabile del Servizio emergenza territoriale 118 Modena e del Pronto soccorso di Pavullo -. È sempre la Centrale Operativa 118 Emilia Est che valuta l’opzione più appropriata in termini di sicurezza e tempestività per il paziente – spiega – coordinandosi con gli operatori presenti sul posto. L’elicottero è un servizio complementare all’automedica e alle ambulanze del 118 presenti sul territorio, a garanzia di una sicurezza sempre maggiore per i cittadini della montagna”.

 
 
Foto di repertorio

La piazzola di Montese è stata inaugurata lo scorso 4 aprile, quinta elisuperficie attivata in provincia di Modena dopo i punti di Baggiovara, Policlinico, Palagano e Pavullo. Recentemente, grazie a un ulteriore investimento della Regione Emilia-Romagna, è stato ampliato notevolmente il numero di piazzole in cui l’elicottero del 118 – che utilizza tecnologie avanzate per la visione notturna – può atterrare e decollare anche di notte: sono 14 le aree abilitate dal 15 agosto (Fanano, Fiumalbo, Pievepelago, due piazzole a Sassuolo, Sestola, Carpi, Zocca, Serramazzoni, Prignano, Finale Emilia, Mirandola, San Martino Spino e Vignola), mentre altre si aggiungeranno nei prossimi mesi.

 
 

[20 settembre 2018]

Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2018