Home

Condividi

Buoni celiachia, aggiornate fasce d’età e importi

Novità per tutti i soggetti in possesso di esenzione: a gennaio 2019 entrano in vigore i nuovi tetti mensili di spesa. Nel modenese interessate tremila persone; a disposizione un video informativo

Dal primo gennaio 2019 cambiano i criteri per l’erogazione dei prodotti senza glutine ai soggetti esenti per celiachia. Il decreto ministeriale del 10 agosto 2018 ha infatti aggiornato le fasce d’età e i tetti mensili di spesa, adeguandoli sulla base del fabbisogno calorico.

 

Oltre tremila i cittadini modenesi che usufruiranno dei buoni spendibili a partire dal prossimo mese di gennaio, i primi modulati secondo la nuova normativa. È stata operata una maggiore distinzione tra fasce d’età, che aumentano dalle quattro della precedente tabella (datata 2001) alle sei del nuovo schema. Gli importi, definiti a livello nazionale, oscillano tra i 56 euro mensili riconosciuti ai bambini di ambo i sessi dai 6 mesi ai 5 anni, e i 124 per i maschi dai 14 ai 17 anni.

Il decreto ministeriale ha inoltre rivisto le categorie di alimenti senza glutine incluse nel Registro Nazionale, mantenendo solo i prodotti con la dicitura “senza glutine, specificamente formulato per celiaci” o “senza glutine, specificamente formulato per persone intolleranti al glutine”.

Sulle nuove fasce d’età e i nuovi importi dei buoni è disponibile un video informativo, visibile sul canale Youtube dell’Azienda USL di Modena e nella pagina dedicata alla celiachia sul sito dell’azienda, che in modo chiaro e diretto illustra tutte le novità.

 
 

[19 dicembre 2018]

Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2018