Home

I principi della libera professione

L'espletamento dell'attività in libera professione deve essere organizzato in modo tale da non compromettere il pieno e completo assolvimento dei compiti di istituto e la funzionalità dei servizi. 
In libera professione possono essere erogate prestazioni sia in regime ambulatoriale (compresa l'attività di diagnostica strumentale e di laboratorio) che di ricovero.


L'attività libero-professionale viene esercitata nelle seguenti forme:
- attività ambulatoriale individuale: l'utente sceglie il professionista che effettua la prestazione;
- attività ambulatoriale in equipe: l'utente sceglie un'equipe senza effettuare la scelta nominativa del professionista che esegue la prestazione (questa modalità è frequente per le prestazioni di radiologia e di laboratorio);
- attività di ricovero (intervento): l'utente sceglie il professionista che esegue la prestazione. Per il ricovero è inoltre possibile fruire del comfort alberghiero.


L'organizzazione dell'attività libero professionale si propone di:
- garantire al cittadino il diritto di scelta del professionista e/o l'équipe di fiducia, all'interno delle strutture aziendali; 
- ampliare complessivamente le modalità di accesso ai servizi sanitari; 
- rafforzare la capacità dell'azienda sanitaria di offrire servizi sanitari alla popolazione.

 
 

L'Azienda USL di Modena promuove, organizza e verifica l'attività libero professionale valutandone i dati e gli effetti sull'organizzazione complessiva, è garante del corretto rapporto tra attività istituzionale e attività libero professionale, della congruità delle tariffe. Assicura una corretta informazione ai cittadini e trasparenza nell'accesso alle prestazioni.

 
 
Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2018