Home

Condividi

Fabrizio Starace al Consiglio Superiore di Sanità

È di oggi la notizia della nomina del Direttore del Dipartimento Salute Mentale dell'Azienda USL di Modena all'organo di consulenza tecnico scientifica del Ministro della Salute

Il Ministro della
Salute, Giulia Grillo, ha
firmato oggi il decreto di nomina dei 30 membri non di diritto
del Consiglio
Superiore di Sanità. Tra essi, Fabrizio Starace, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell'Azienda USL di Modena e presidente della Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (SIEP). Accanto a una lunga esperienza presso istituti di ricerca nazionali e internazionali, tra cui l'Organizzazione Mondiale della Sanità, ha indirizzato il proprio impegno professionale sui temi dell'innovazione organizzativa e gestionale nel sistema di cura per la salute mentale.
Da sempre convinto sostenitore della "contenzione zero", ha promosso, da pioniere, l'azzeramento degli episodi di coercizione fisica nei reparti ospedalieri e residenziali, pubblici e privati, obiettivo che l'Ausl di Modena ha già raggiunto su tutto il suo territorio. Dal 2010 è ideatore e promotore di "Màt, Settimana della Salute Mentale", iniziativa organizzata dall'Azienda USL di Modena in collaborazione con il mondo del volontariato, che mescola  arti, linguaggi e forme espressive diverse per riflettere su un tema, quello della salute mentale, rispetto al quale è ancora necessario andare oltre stigma e pregiudizi.
Di recente ha sostenuto l'applicazione del Dialogo Aperto quale strumento di valorizzazione della soggettività di utenti e familiari. Intensa l'attività formativa e di ricerca sui temi della salute mentale, come documentano le oltre 300 pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali.
Al dottor Starace le congratulazioni e l'augurio di un proficuo lavoro da parte di tutta l'Azienda USL di Modena.

 
 

Il Consiglio Superiore di Sanità

È organo di consulenza tecnico-scientifica del Ministro della Salute, con funzioni anche propositive, composto da membri di diritto, referenti dei principali enti che si occupano di salute in Italia, e da trenta membri, ciascuno dei quali di riconosciuta esperienza e caratura nel proprio settore professionale, nominati dal Ministro. La durata dell'incarico, la cui partecipazione è onorifica, è di tre anni a decorrere dalla data del decreto di nomina.

[5 febbraio 2019]

Ultimo aggiornamento: 05 Febbraio 2019