Home

Condividi

L’Azienda USL di Modena è… donna

In occasione dell’8 marzo i dati sul personale dell’Azienda sanitaria

Il 74% dei circa 4500 dipendenti in forze all’Azienda USL di Modena è donna. Nel giorno dell’8 marzo, una ricerca sui dati del personale mostra che nella quasi totalità delle categorie lavorative – tutta la dirigenza medica e veterinaria, il comparto e parte dirigenziale – sono le donne ad essere davvero “il cuore” dell’Azienda sanitaria.

  Sul comparto, che rappresenta la maggior parte dei dipendenti (quasi 3000) e di cui due terzi occupa un ruolo sanitario, la percentuale di donne è del 78% verso il 22% di quote “azzurre”. La distanza si mantiene alta nella dirigenza sanitaria non medica (farmacisti, biologi ecc) con 118 donne (83%) e 24 uomini (17%), si appiana nella sua parte dirigenziale amministrativa che conta 9 donne e 9 uomini, fino a invertire la tendenza – ed è l’unico caso su tutta l’Azienda – quanto alla dirigenza professionale (ingegneri, architetti, avvocati), con 9 donne e 12 uomini.

  Quanto alla dirigenza medica e veterinaria – comprensiva dei direttori di Unità operative, responsabili di dipartimenti e strutture sanitarie, ecc - su un totale di 726 posizioni, il 54% è composto da donne e il 46% da uomini.


Nella foto dell'home page lo staff dell'UO di Oncologia dell'Ospedale Ramazzini di Carpi


 
 

[8 marzo 2019]

Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2019