Home

Condividi

I progetti nel resto della provincia

A Carpi e Mirandola, l'Hospice a Castelfranco

Per quanta riguarda la programmazione della Case della salute sul territorio provinciale, a Carpi di recente sono stati affidati di nuovo, i lavori per riprendere la costruzione della struttura, un’opera da quasi quattro milioni di euro interamente finanziati dall'Ausl.
A Castelfranco Emilia sarà presto ultimata la nuova piattaforma chirurgica della Casa della salute, struttura che sarà arricchita anche dal primo hospice dell'area di Modena (apertura prevista per novembre 2019) e dalla riqualificazione edilizia dell’Ospedale di Comunità (OsCo).
Sono in corso i bandi di gara per la realizzazione della Casa di Mirandola, nel corpo 2 dell’Ospedale Santa Maria Bianca (valore dell’investimento sette milioni e 788 mila euro), cui seguirà la realizzazione dell’Osco con un ulteriore investimento di 2 milioni 800mila euro. È in corso anche il bando europeo da sei milioni di euro per la Casa delle salute di Finale Emilia alla quale si aggiungerà l’OsCo, portando l’investimento su quella sede a un totale di nove milioni e 309 mila euro.
Sempre sull’area nord è in fase di progettazione a Cavezzo il secondo stralcio dei lavori per il rinnovamento edilizio e ampliamento della Casa della salute, costo 275 mila euro.
Nel distretto di Sassuolo sta per essere inaugurata la Casa della salute di Sassuolo ed è imminente la presentazione del progetto esecutivo già realizzato per un investimento di 510 mila euro per quelle di Formigine e Casinalbo (su due sedi, una nell’attuale poliambulatorio Ausl).
Ristrutturazioni ultimate, infine, a Fanano e Guiglia, attraverso bandi europei per lo sviluppo delle strutture polifunzionali socio-assistenziali, promossi dalla Regione Emilia Romagna.

 

Per approfondire

  1. 48 milioni per i nuovi servizi territoriali. Sette nuove Case della salute e gli hospice
  2. La riorganizzazione dei servizi. Nuove reti, ridotti i tempi di attesa
Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2019