Il secondo livello di assistenza al bimbo obeso

Nel caso si verifichi un “insuccesso terapeutico” del primo livello di assistenza, il pediatra di libera scelta indirizza il bambino e la sua famiglia a un team multidisciplinare.
Questo team è composto da dietista, psicologo e medico dello sport e, con incontri periodici programmati nell'arco di un anno circa, affiancherà il bambino e la sua famiglia.
L'obiettivo del team è supportare e facilitare il cambiamento delle abitudini del bambino e, più in generale dell'intera famiglia, stimolandone l'autostima e il protagonismo consapevole, incentivando la ricerca di soluzioni autonome e cercando di eliminare eventuali ostacoli.

 

Come accedere all'ambulatorio del team multidisciplinare

Il pediatra di libera scelta rilascia la richiesta che serve a prenotare la prima visita con il team. Si può prenotare in diversi modi:

 

Come raggiungere l'ambulatorio

Tre sono gli ambulatori presso cui visita il team, coprendo le tre aree territoriali dell'intera provincia (nord, centro e sud):

  1. Ambulatorio di Maranello (c/o Consultorio familiare e spazio giovani): Centro di riferimento per l’intera Area Sud
  2. Ambulatorio di Modena (c/o Medicina dello Sport): Centro di riferimento per l’intera Area Centro
  3. Ambulatorio di Carpi (c/o Medicina dello Sport): Centro di riferimento per l’intera Area Nord
 

Il giorno della visita

Il giorno della visita il bambino deve essere accompagnato preferibilmente da entrambi i genitori.
E' necessario presentarsi in orario, con tutta la documentazione sanitaria rilasciata dal pediatra di libera scelta.

 

Le visite successive

Gli appuntamenti per le visite di controllo sono fissati direttamente dal team multidisciplinare, di volta in volta, senza ulteriori prenotazioni a carico della famiglia.

 
 
Link utili
  1. L'obesità infantile e il percorso per il bimbo obeso
  2. Il primo livello di assistenza al bimbo obeso
  3. Il terzo livello di assistenza al bimbo obeso
  4. Prevenire e curare l’obesità infantile: l’Ausl attiva il Percorso per il bambino obeso (comunicato stampa)
Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2019