Home

Condividi

Vedo, riconosco, chiamo.

Campagna di sensibilizzazione per il riconoscimento precoce e tempestivo dei sintomi dell'ictus cerebrale

L'ictus cerebrale rappresenta la seconda causa di morte a livello mondiale e la terza causa di morte nei paesi a maggiore sviluppo economico, dopo le malattie cardiovascolari e i tumori. In Italia ogni anno si verificano circa 196.000 casi di ictus. Lunedì 29 ottobre 2018, in occasione della Giornata mondiale dell'ictus, è previsto il lancio della nuova campagna regionale di informazione e sensibilizzazione per il riconoscimento precoce e tempestivo dell'ictus cerebrale: "Vedo, Riconosco, Chiamo". L'obiettivo della campagna è informare la popolazione sul riconoscimento tempestivo dei sintomi dell'ictus. 

 
 

Il claim "Vedo, riconosco, chiamo", raccontato dal testimonial d'eccezione Giuseppe Giacobazzi, si focalizza su tre azioni indispensabili per agire tempestivamente: vedo il sintomo, lo riconosco come sintomo dell'ictus, chiamo il 118. I sintomi e i segni caratteristici dell'ictus vanno osservati nella loro totalità e completezza, ma non devono essere sottovalutati, anche se si manifestano singolarmente o in modo transitorio.  Possono essere molto specifici, ma anche molto generici come un forte mal di testa mai provato in precedenza.

 

Guarda il video


 
 
 
 

Per approfondire

  1. Accedi alla pagina dedicata del sito della Regione Emilia-Romagna
Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2019