Home
  • Dimmi con chi vai così evito pure loro
COLLANA LE STORIE DELLA MENTE

Dimmi con chi vai così evito pure loro

...andando per esclusione sono rimasto solo io...

Diario
Giallo. Giallo è il colore predominante della mi avita. E se lo è diventato un motivo c'è: è il colore delle pareti della mia camera dalla quale non esco ormai da 6 anni. Giallo. E' un colore che nemmeno mi piace. Preferisco il buio, l'oscurità, il nero. Già, perché lì ti ci puoi nascondere, mimetizzare, così come ho fatto quando ho cominciato a sentirmi a disagio con i miei vecchi amici, coloro con i quali avevo passato, fino al giorno prima, la mia infanzia. Così mi sono ritirato dalla scuola, dalle amicizie, dalle conoscenze, dai parenti e dal mondo. Preferisco evitare perfino i miei genitori. Sto bene qui, solo con me stesso tra queste quattro mura gialle, anche se il giallo non mi piace. Cosa faccio?... Guardo la TV ma neanche poi tanto, leggo, nemmeno quello troppo, gioco con i videogames, chatto e uso i social, ma con profili inventati. Profili che mi danno la forza di non sentirmi a disagio, di essere quello che sono dentro e non ciò che vedreste guardandomi. I miei si sono dapprima molto preoccupati, volevano farmi uscire per forza, opoi hanno cominciato a lasciarmi in pace, forse, hanno capito che sono un hikikomori.

 
Ultimo aggiornamento: 04 Maggio 2020