Home
  • Questa vita me la gioco nel recupero
COLLANA LE STORIE DELLA MENTE

Questa vita me la gioco nel recupero

...e non trovo nemmeno l'asso...

 

Diario
Anche oggi mi sono rinchiuso dentro quella sala buia illuminata solo da quelle luci psichedeliche che ti fanno perdere la cognizione del tempo assieme a quei suoni che ti stordiscono la mente. Vi potreste chiedere "Ma perché ci vai?. Ci vado perché è il mio Santo Graal dal quale, bevendo, potrei risolvere tutti i problemi che ho accumulato nel corso degli ultimi anni. Qui dentro posso rimanere da solo senza che il giudizio severo di nessuno mi trafigga. Già troppe persone ho ferito, le persone a me più care. Non sopporterei di vedere i loro occhi tristi guardarmi mentre schiaccio quel maledetto bottone illuminato. Eppure è più forte di me, non ce la faccio a smettere perché l'unica emozione che ora provo è quella del rischio, l'emozione di vincita che puntalmente m i evita, ed il pericolo di perdere tutto come invece spesso capita. E quasi sempre, mentendo a me stesso, mi nascondo che non perdo solo soldi, o cose materiali, ma soprattutto affetti, amicizie e persone a me vicine. Si fa presto ada rrivare a toccare il punto più basso, e forse allora comincerò a combattere questa azzardopatia.

 
Ultimo aggiornamento: 04 Maggio 2020