Condividi

Incidenti stradali

Firmato in Prefettura il protocollo per l'assistenza psicologica ai familiari delle vittime

Nella giornata di oggi, 19 luglio, presso la Prefettura di Modena il Prefetto Maria Patrizia Paba, il Sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli, il Direttore Generale dell'Azienda USL di Modena Antonio Brambilla e il Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Ivan Trenti hanno sottoscritto un Protocollo per l'assistenza psicologica ai familiari delle vittime della strada e ai superstiti di incidenti stradali.

Al Protocollo aderiscono il Questore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, il Comandante della Polizia Stradale, il Comandante della Polizia Municipale di Modena, il Presidente dell'Associazione Vittime della strada e il Presidente dell'Associazione Giovani Vittime della strada di Modena.

Il Protocollo è stato elaborato nel quadro delle attività dell'Osservatorio per la sicurezza stradale della Prefettura che vede interagire le Istituzioni pubbliche, statali e territoriali e l'Associazione Vittime della Strada in proficua sinergia. In quella sede si è approfondito il tema delle implicazioni di carattere traumatico causate dagli incidenti stradali con esiti di gravi ferite e disabilità e di quelli di carattere mortale sui familiari superstiti. Si è, inoltre, preso atto dell'esigenza di assicurare che la prima informazione  in caso di grave incidente stradale venga fornita con umana sensibilità sostenuta da capacità comunicative adeguate.
Si è tenuto conto della rilevanza del fenomeno degli incidenti stradali in provincia di Modena che, se ha visto una diminuzione nel 2018, registra nei primi sei mesi del 2019 un'inversione di tendenza con 25 persone decedute nella viabilità stradale e autostradale. A tal proposito sono stati disposti controlli straordinari coordinati in tutta la provincia.
Con il Protocollo si attiva una rete fra le Istituzioni, con l'indirizzo e il coordinamento della Prefettura di Modena, per assicurare sostegno psicologico ai familiari delle vittime della strada e ai superstiti di gravi incidenti stradali.
Tutti i firmatari del Protocollo si impegnano a collaborare per l'individuazione e la realizzazione di strategie per la prevenzione del fenomeno dell'incidentalità stradale tenendo conto degli obiettivi europei e della situazione nella provincia di Modena.
Le Forze di Polizia, i Vigili del Fuoco, la Polizia Stradale, la Polizia Municipale di Modena si impegnano a cooperare per la prevenzione dell'incidentalità stradale anche attraverso mirati programmi di informazione e formazione che potranno riguardare anche gli operatori chiamati ad intervenire negli incidenti stradali e nei primi contatti con i familiari ed i superstiti di gravi incidenti. Più in generale, verranno organizzate campagne di prevenzione.
L'Azienda USL di Modena e l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena pongono a disposizione, ciascuno secondo le proprie competenze, la rete dei Medici di Medicina Generale, i Pronto Soccorso e gli equipaggi del Servizio Emergenza Territoriale 118, i professionisti del Centro di Psicologia Clinica operanti nel territorio della provincia di Modena secondo specifici percorsi di accesso ottimale all'assistenza sanitaria e psicologica, che prevedono la consultazione e valutazione dei singoli casi di coloro che chiedano di accedere ai servizi, il counselling, la psicoterapia individuale, di gruppo e familiare.

 
 
 

[19 luglio 2019]

Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2019