Home

Condividi

Medici di Emergenza Territoriale: rinnovato l’accordo per una piena valorizzazione

Obiettivo: la qualità dell’assistenza erogata in un ambito di fondamentale importanza per il territorio modenese

Un nuovo accordo, migliorativo, per la piena valorizzazione dei Medici dell’Emergenza Territoriale, ambito di fondamentale importanza per la sicurezza del territorio modenese. Il rinnovo è stato firmato ieri, 25 settembre, tra Azienda USL di Modena e la Federazione italiana dei Medici di Medicina Generale (FIMMG), il sindacato maggiormente rappresentativo per l’area della Medicina Generale, cui afferisce anche l’area dell’emergenza territoriale.

 
 

Un ruolo, quello del Medico dell’Emergenza Territoriale (MET), che si integra con quello dei colleghi del Pronto soccorso, non solo svolgendo l’attività di soccorso su mezzi mobili ma collaborando in attività di primo intervento nei presidi territoriali dell’Azienda USL e nelle strutture di Pronto soccorso degli Ospedali provinciali facenti parte del Dipartimento Interaziendale di Emergenza Urgenza.

La firma è giunta dopo un intenso confronto con le Organizzazioni sindacali dei medici per dare all’Accordo la necessaria coerenza tra le indicazioni dell’Accordo Nazionale e Regionale in materia e le esigenze dell’Azienda USL nell’ambito della rete dell’emergenza-urgenza, a garanzia della sicurezza dei cittadini modenesi. L’Accordo sottoscritto tra Azienda USL di Modena ed il Sindacato FIMMG risulta, nei contenuti, in continuità col precedente ma, in ragione di obiettivi specifici previsti al suo interno, la remunerazione delle attività aggiuntive è migliorativa e gli obiettivi condivisi puntano alla qualità dell’assistenza erogata nei servizi di Pronto soccorso. Importante anche l’attenzione posta alla formazione, con l’inserimento dei MET a pieno titolo nei programmi di formazione aziendale e dipartimentale.

Si tratta di un Accordo importante per il territorio modenese, perché valorizza l’apporto di questa figura medica nel sistema di emergenza-urgenza che ad oggi vede una oggettiva carenza di medici, carenza che l’Azienda USL di Modena è costantemente impegnata a colmare anche attraverso assunzioni a tempo determinato e indeterminato, per garantire il mantenimento della continuità e dell’appropriatezza dell'assistenza.

 
 

[26 settembre 2019]

Ultimo aggiornamento: 26 Settembre 2019