Home

Condividi

In merito a quanto pubblicato in data odierna da alcune agenzie di stampa e testate online, relativamente alla situazione della scuola d’infanzia di Serramazzoni, l’Azienda USL di Modena precisa quanto segue.

Lo scorso 22 novembre, presso la Prefettura di Modena, si è svolta una riunione cui hanno partecipato tutti gli enti preposti alla valutazione della situazione della scuola dell’infanzia di Serramazzoni, dichiarata inagibile. In quella sede l’Azienda USL si è detta concorde con la posizione dell'Ufficio scolastico provinciale che ha sottolineato come la permanenza dei bambini nella palestra, individuata come attuale alternativa all’edificio inagibile, sia pure in via transitoria, richieda un adattamento mediante una migliore compartimentazione delle aree destinate alle attività dei bambini; inoltre si ritiene controindicata sotto il profilo igienico-sanitario la presenza, all’interno della palestra, sia pure in altri orari, di attività sportive aperte al pubblico, soprattutto con riferimento alla consumazione dei pasti da parte dei bambini e all’uso promiscuo dei servizi igienici.

La palestra, infatti, non risponde ai parametri previsti dalle norme vigenti, relative all’edilizia scolastica, che stabiliscono i requisiti strutturali che deve possedere un edificio per poter essere adibito ad attività scolastica.

L’Azienda sanitaria ha comunque manifestato la piena disponibilità a studiare, in collaborazione con altri enti, forme specifiche o alternative, sempre temporanee, di adattamento della struttura, anche con eventuale rimodulazione dell’orario che interessi i servizi di mensa, in grado di coniugare i requisiti igienico-sanitari - a tutela dei piccoli utenti - con la continuità del servizio e le esigenze delle famiglie.

 
 

[27 novembre 2019]

Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2019