Home

Condividi

Ospedale di Pavullo, ripresa a pieno ritmo l'attività chirurgica nelle nuove sale operatorie

Conclusa la fase di collaudo, è operativo il nuovo comparto chirurgico: da inizio anno effettuati oltre 120 interventi

Con l'apertura ufficiale delle nuove sale operatorie è ripresa a pieno ritmo l'attività chirurgica all'Ospedale di Pavullo. Dopo i lavori edilizi e la fase di collaudo, dalla seconda settimana di gennaio è entrato in funzione il comparto chirurgico, che comprende due sale operatorie dotate di tecnologie biomediche all'avanguardia e standard di sicurezza elevati. Oltre 120 gli interventi effettuati ad oggi, tra operazioni di chirurgia generale, ortopedia (prevalentemente attività di chirurgia protesica di anca e ginocchio inserita in un percorso ortoriabilitativo e riportata a Pavullo dopo il trasferimento temporaneo a Vignola), oculistica (già 22 le operazioni di cataratta eseguite), urologia e ginecologia, i cui volumi di attività verranno incrementati gradualmente a partire dalle prossime settimane.

 

All’investimento su struttura, attrezzature e arredi – la cui spesa complessiva è di 1 milione 800mila euro, di cui 1 milione 400mila finanziati con fondo della Regione Emilia-Romagna (ex art. 20 L. 67/88) e 400mila da fondi Ausl –, ha corrisposto un potenziamento dell'organico, con le assunzioni di un ulteriore medico ortopedico e di due chirurghi in sostituzione di altrettanti specialisti andati in pensione. Sono stati inoltre assunti tre infermieri di sala e un operatore socio-sanitario.

(Nella foto lo staff medico e infermieristico del blocco chirurgico di Pavullo nel Frignano)

L'attività chirurgica è stata oggetto di una revisione organizzativa innovativa, con l'obiettivo di un utilizzo intensivo e dunque più efficiente delle sale operatorie, a vantaggio dei cittadini dell'Appennino, che oggi nel 100% dei casi sono operati nel rispetto dei tempi previsti da ciascun tipo di intervento monitorato. Il modello a rete applicato sull'Area Sud della provincia modenese consente l'utilizzo della piattaforma operatoria di Pavullo da parte dell'équipe chirurgica dell'Ospedale di Sassuolo, con un incremento dell'efficienza produttiva del comparto chirurgico di Pavullo, che garantisce interventi ad alta prevalenza ma a media-bassa complessità, fornendo un servizio più vicino ai cittadini del Frignano.

 
 

[31 gennaio 2020]

Ultimo aggiornamento: 04 Febbraio 2020