Home

Condividi

Coronavirus, prosegue la sospensione delle attività ambulatoriali istituzionali e in libera professione

Per tutta la durata delle ordinanze e fino a nuove indicazioni regionali, mantenuti gli accessi urgenti

Le Aziende sanitarie modenesi (Azienda USL di Modena, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e Ospedale di Sassuolo Spa) proseguono la sospensione delle attività ordinarie ambulatoriali specialistiche programmabili, provenienti dal circuito CUP, e le visite ed esami diagnostici in libera professione. Continueranno invece ad essere mantenuti tutti gli accessi urgenti secondo le modalità previste dal catalogo provinciale e le attività di controllo per i pazienti affetti da patologie rilevanti, quali in primo luogo i pazienti oncologici.

Tali misure proseguono per tutta la durata delle ordinanze e fino a nuove indicazioni regionali. Le sospensioni sono motivate dall’esigenza di ridurre al minimo l’afflusso di pazienti e accompagnatori in ospedale per contenere la diffusione del Covid-19 e di riorganizzare l’attività dei sanitari a favore delle necessità legate al coronavirus.

Le Aziende stanno inviando messaggi automatici di avviso ai cittadini che hanno prestazioni prenotate. Nelle prime due settimane dall’inizio dello stop, sono stati inviati rispettivamente 13.999 e 15.329 sms per informare gli utenti della sospensione di prestazioni già programmate prima dell’inizio dell’emergenza.  

In linea con quanto disposto a livello regionale, sono rimandate anche tutte le attività programmate chirurgiche in tutte le Aziende USL ed Ospedaliero-Universitarie, fatte salve le attività per loro natura non procrastinabili, urgenze da PS e programmato non procrastinabile.

 

[29 marzo 2020]

Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2020