Misure di sicurezza per l'accesso alle strutture sanitarie

Posso accedere alle strutture sanitarie per visitare i degenti e gli ospiti?

SI. All'ingresso è necessario compilare un'autodichiarazione. Un'ordinanza della Regione Emilia-Romagna prevede che le visite in ospedale ai degenti e in strutture residenziali per anziani e disabili da parte di familiari o altri soggetti, richiedano la presentazione di un’autodichiarazione che attesti:
- di non essere sottoposti al regime della quarantena o dell’isolamento fiduciario
- di non essere rientrati da meno di 14 giorni da Paesi extra Ue e/o extra Schengen soggetti alle limitazioni degli spostamenti
Scarica il modulo di autodichiarazione.

 

Quali sono le misure da seguire per l'accesso alle strutture sanitarie?

La Regione Emilia-Romagna e il Sistema sanitario regionale hanno avviato una campagna rivolta ai cittadini e ai visitatori sulle regole da seguire nell’accesso e nella permanenza nelle strutture sanitarie. 
Indossare la mascherina coprendo bene naso e bocca, igienizzare le mani con gel alcolico, rispettare del distanziamento fisico, arrivare puntuali agli appuntamenti (al massimo con 10 minuti di anticipo) e rispettare la segnaletica e le indicazioni degli operatori sono i capisaldi della campagna. 
Va infine ricordato che in Emilia-Romagna, in via precauzionale, ai pazienti viene fatto il tampone sia al momento del ricovero che della dimissione ospedaliera.

 
 
 

Link utili

  1. Ministero della Salute: Come proteggersi dal Covid-19
  2. Ministry of Health's web site dedicated to Novel coronavirus
 

Covid-19: accesso al Punto Nascita di Carpi

Ecografie e visite di controllo

Sono granatiti tutti i controlli della gravidanza. Il pronto soccorso ginecologico, l'ambulatorio di diagnosi prenatale, l'ambulatorio patologia ostetrica e l'ambulatorio gravidanza a termine sono attivi e funzionanti.
Per qualsiasi necessità è possibile contattare il Reparto di Ostetrica e Ginecologia telefonando al numero 059 659302.

L'accesso agli ambulatori è riservato alle sole donne gravide. Gli accompagnatori aspetteranno fuori dalle porte verdi degli ambulatori e saranno invitati ad entrare in caso di necessità.
Il giorno prima dell'appuntamento sarà nostra cura contattarti per una breve intervista telefonica per l'identificazione di casi sospetti Covid. 

Il giorno dell'appuntamento, all'ingresso degli ambulatori, ripeteremo l'intervista per la conferma delle informazioni raccolte telefonicamente il giorno prima e misureremo la temperatura corporea.
Per accedere alla struttura dovrai indossare la mascherina correttamente, coprendo naso e bocca.

 
 

Assistenza durante il travaglio e visite durante il ricovero

Per tutta la durata del travaglio e fino a 3 ore dopo il parto potrai avere al tuo fianco una sola persona di tua fiducia che possa esserti di supporto in questo momento così importante.

Per l'intera durata del tuo ricovero solo questa tua persona di fiducia potrà farti visita un'ora al giorno in una delle due fasce orarie previste che verrà comunicata direttamente dai professionisti del reparto (o dalle 17:00 alle 18:00, o dalle 19:00 alle 20:00).

Prima dell'accesso al reparto gli verrà sempre provata la temperatura, si verificherà il corretto utilizzo della mascherina (indossata coprendo naso e bocca) e verrà richiesta l'autocertificazione.

 
 

Se durante il tuo ricovero dovessi presentare sintomi riconducibili al Covid (quali febbre > a 37,5°, tosse, difficoltà respiratoria ecc...) verrai sottoposta al tampone orofaringeo.

 

Cosa fare se durante la gravidanza o il parto risultassi positiva, o sospetta, al Covid-19?

Non ti preoccupare, l'assistenza è garantita. Verrà valutato il tuo caso con una equipe di professionisti (Medico Ostetrico, Medico Infettivologo, Medico Anestesista) così da proporti il percorso assistenziale più sicuro per te e per il tuo bambino. Se ti è possibile contattaci al numero 059 659302 per eseguire una intervista telefonica prima di rivolgerti al punto nascita di Mirandola

 

Epidurale e metodiche non farmacologiche di controllo del dolore in travaglio

Tutte le informazioni sono disponibili alla pagina dedicata

 
Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2020