Test sierologico per privati cittadini - Domande frequenti

 

Cos'è e come funziona il percorso?

Il test sierologico può aiutare a verificare se una persona è venuta a contatto con il virus, rilevando la presenza degli anticorpi IgM e IgG. Le IgM rilevano un'infezione in corso o recente, le IgG indicano che l'infezione si è verificata già da un po' di tempo. Attenzione: il test sierologico non è un test diagnostico. Per diagnosticare la malattia da Covid-19 è valido esclusivamente il tampone naso o oro-faringeo. 

 

Come devo fare per richiedere il test?

Contattando il proprio Medico di fiducia, che ne valuta l’appropriatezza e rilascia la ricetta bianca, preferibilmente con modalità telematiche e senza prevedere l’accesso diretto allo studio medico.

 

Cosa fa il medico di fiducia?

Deve valutare caso per caso la richiesta dei propri assistiti. Oltre alla valutazione clinica del paziente, il medico valuterà, ad esempio, se ha avuto contatti stretti recenti con un soggetto positivo al Sars-CoV-2, se vive in un condominio dove abitano persone positive, ecc.

 

Dove e come si effettua?

L'esame è a pagamento e viene effettuato solo nei laboratori autorizzati dalla Regione Emilia-Romagna (qui l'elenco aggiornato). E' prevista l’applicazione di una sola metodologia per il test sierologico, rapida o standard per la ricerca di IgG e IgM, senza necessità di conferma con secondo test sierologico.

 

Esiste un costo di riferimento per singola prestazione?

Al fine di orientare i cittadini nella scelta del laboratorio privato a cui rivolgersi per eseguire il test sierologico, e per evitare eventuali comportamenti speculativi, è stato individuato un costo di riferimento per singola prestazione – ovvero un valore monetario medio in condizioni di efficienza normale – pari a € 25 per test rapido, € 25 per test standard IgG e € 25 per test standard IgM

 

Cosa succede in caso di positività al test?

Chi risulta positivo al test sierologico (indipendentemente dal test scelto) deve:

-
porsi da subito in isolamento fiduciario al domicilio in attesa del tampone
- sottoporsi al tampone naso-faringeo, che sarà effettuato - a scelta del cittadino - dalla sanità pubblica o da laboratori privati

 

A chi viene comunicato il risultato del test?

In caso di positività, il laboratorio

- deve avvisare il Dipartimento di Sanità Pubblica della necessità  di eseguire il tampone da parte del cittadino (o dei risultati del tampone stesso, nel caso il cittadino ritenga di eseguirlo a proprio carico presso il medesimo laboratorio)
- deve comunicare al cittadino con esito positivo la necessità di porsi da subito in isolamento fiduciario al domicilio in attesa dell’esecuzione del tampone. Sarà la Sanità Pubblica a contattare il cittadino per l'appuntamento. E' comunque possibile chiamare la Sanità Pubblica al numero di riferimento: 059 3963663.

 
Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2020