Home

Misure di sicurezza per l'accesso alle strutture sanitarie

Posso accedere alle strutture sanitarie per visitare i degenti e gli ospiti?

Sì, e all'ingresso è necessario compilare un'autodichiarazione. Una ordinanza della Regione Emilia-Romagna prevede infatti che le visite in ospedale ai degenti e in strutture residenziali per anziani e disabili da parte di familiari o altri soggetti, richiedano la presentazione di un’autodichiarazione che attesti:
- di non essere sottoposti al regime della quarantena o dell’isolamento fiduciario
- di non essere rientrati da meno di 14 giorni da Paesi extra Ue e/o extra Schengen soggetti alle limitazioni degli spostamenti
Il modulo può essere scaricato a questo link


 

Quali sono le misure da seguire per l'accesso alle strutture sanitarie?

Con la fine della fase acuta dell’emergenza, il ritorno agli spostamenti personali e in concomitanza con la graduale ripresa dell’attività ordinaria in ospedali e ambulatori, la Regione Emilia-Romagna e il Sistema sanitario regionale hanno avviato una campagna rivolta ai cittadini e ai visitatori sulle regole da seguire nell’accesso e nella permanenza nelle strutture sanitarie. Dall’indossare la mascherina al dover igienizzare le mani con gel alcolico; dal rispetto del distanziamento fisico al presentarsi puntuali, né prima né dopo, in caso di appuntamento; dal numero massimo di visitatoriconsentito nei reparti degenza, così come di chi accede agli ascensori (se si è in condizione, meglio fare le scale). Fino alla temperatura presa all’ingresso.  Va infine ricordato, che in Emilia-Romagna, in via precauzionale, ai pazienti viene fatto il tampone sia al momento del ricovero che della dimissione ospedaliera.

 
 
Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2020