Home

Condividi

Ospedale di Mirandola, riparte in anticipo il Punto Nascita

Da domani, lunedì 4 gennaio, il reparto riprende la sua piena funzionalità in anticipo rispetto al previsto e in totale sicurezza

Riparte prima del previsto il Punto Nascita all’Ospedale ‘Santa Maria Bianca’ di Mirandola. Già domani, lunedì 4 gennaio, infatti, riprenderanno in totale sicurezza tutte le attività del reparto, che erano state sospese temporaneamente due settimane fa in seguito ad alcune positività al Covid, anche se non era presente nessun focolaio. Le partorienti a termine in carica al Punto Nascita di Mirandola - che erano state momentaneamente indirizzate su altri Punti Nascita – sono state tutte prontamente avvisate e potranno vivere il momento del parto assistite dal personale medico ed ostetrico del ‘Santa Maria Bianca’, accedendo al Pronto Soccorso Ostetrico attivo H24, 7 giorni su 7.

 

Totalmente conservata l'offerta ambulatoriale (visite, ecografie, chirurgia) e l'attività chirurgica urgente e programmata. Quest'ultima, malgrado l'emergenza Covid, continua ad essere assicurata settimanalmente, garantendo il trattamento chirurgico delle pazienti in classe di priorità A (esecuzione intervento chirurgico entro 30 giorni dalla prescrizione). 

“Colgo l'occasione per ringraziare il personale medico, ostetrico ed infermieristico, anche del Pronto Soccorso, per la grande resilienza dimostrata nel momento della sospensione temporanea del servizio e per la grande disponibilità garantita nella riorganizzazione dei turni – dichiara Giuseppe Licitra, Responsabile della Direzione Medica dell’Ospedale ‘Santa Maria Bianca’ di Mirandola -. Grazie alla loro dedizione, sarà possibile riattivare pienamente la funzione del Punto Nascita con 3 giorni di anticipo rispetto a quanto programmato”.

 
 

[3 gennaio 2021]

Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2021