1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Facilitazioni all'accesso delle prestazioni

 
Per favorire l'accesso alle prestazioni l'Azienda ha messo in campo una serie di iniziative, di seguito riportate.
 
Il sistema CUP dell'Azienda USL di Modena prevede già una gestione separata delle prime visite e dei controlli e rileva separatamente i tempi di attesa assegnati alle due tipologie di utenti e prevede la gestione del bacino di riferimento in funzione della residenza del cittadino. Inoltre ha la possibilità di attivare meccanismi automatici di riconversione di posti fra le diverse risorse disponibili, in caso di posti rimasti vuoti. Per quanto riguarda altri aspetti, quali il ritorno informativo dell'erogato nel sistema CUP, la rilevazione della precedente effettuazione di una stessa prestazione e l'eventuale trasformazione automatica delle prime visite in controllo, qualora richieste entro 6 mesi dalla precedente erogazione, sono in corso i necessari aggiornamenti dell'attuale programma di prenotazione.
 

Nel corso del 2008 la diffusione dei punti di accesso alla prenotazione è stata ulteriormente ampliata su tutto il territorio provinciale, grazie all'accordo con COOP Estense (8 nuovi punti di prenotazione). Ulteriori punti verranno aperti nel corso di quest'anno, grazie all'accordo con NORDICONAD (guarda il video) e con le parafarmacie . Tali accordi hanno consentito anche di attivare nuove funzioni di prenotazione mediante attrezzature dedicate (cosiddetti totem) che consentono all'operatore del call center di visualizzare e interagire di conseguenza in modo più completo con l'utente/cittadino.
 
A  fianco degli sportelli tradizionali sta crescendo anche l'attività di prenotazione telefonica (oltre 90.000 prenotazioni nel 2008.
 
Dal 2005 è attivo su tutto il territorio provinciale un sistema automatico per la disdetta delle prenotazioni: è' sufficiente chiamare un unico numero telefonico, attivo 24 ore su 24 e valido per tutta la provincia, e seguire le semplici istruzioni fornite per annullare una precedente prenotazione. Dallo scorso anno, in seguito all'attivazione del Call Center Tel&prenota, la disdetta telefonica può avvenire anche tramite operatore.
 
Dal 2007 è, inoltre, attivo un sistema di "richiamo automatico", che provvede a richiamare telefonicamente gli utenti prenotati per ricordare l'appuntamento fissato, consentendo, anche in questo caso, di annullare la precedente prenotazione. Le prestazioni per le quali viene utilizzato il "richiamo automatico" sono quelle a maggior rischio di assenteismo, le più complesse o quelle con maggiore tempo di attesa: visite fisiatriche, endoscopie, visite oculistiche, prestazioni odontoiatriche, vestibologia, ecografie, TC e RM, test urodinamici, prestazioni cardiologiche, vaccinazione hpv ( terza dose ). Mensilmente vengono disdette mensilmente quasi 6.000 prestazioni, in particolare ecografie, visite fisiatriche, TC e colonscopie.I due sistemi, consentendo la revisione sistematica delle agende, contribuendo in modo determinante a ridurre il numero delle prestazioni "sprecate" a causa della mancata disdetta da parte degli utenti.

E' stato ampliato l'orario di funzionamento del call center (attualmente dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 13.00 ); inoltre tale struttura ha assunto anche la funzione di assistenza telefonica alle farmacie del territorio.

La Direzione aziendale ha emanato una serie di disposizioni con lo scopo di garantire la continuità dell'offerta di prestazioni ai cittadini. Le Liste d'attesa informatizzate costituiscono una soluzione di riserva adottata nei casi in cui non sia possibile individuare disponibilità per una determinata prestazione, all'interno dei calendari delle agende di prenotazione; la soluzione primaria rimane quella del prolungamento automatico dei calendari. Ovviamente, in caso di utilizzo delle liste d'attesa, il tempo di attesa viene rilevato dal momento dell'inserimento del cittadino nella lista. Sono, poi, state definite le condizioni che giustificano la sospensione dell'attività (guasto di apparecchiature, assenza giustificata improvvisa di professionista non immediatamente sostituibile, sciopero) e posto in capo alla Direzione di Distretto la responsabilità complessiva del rispetto delle disposizioni. Sono stati, inoltre, definiti criteri e modalità di recupero delle eventuali prestazioni annullate. Infine è stato disposto che, presso ogni distretto, venga attivato un sistema di registrazione degli eventi di sospensione dell'erogazione di prestazioni ambulatoriali.
 
Per quanto riguarda i percorsi complessi, si è provveduto al censimento, a livello aziendale, dei casi clinici che prevedono l'erogazione, in un breve arco di tempo, di indagini cliniche e strumentali plurime e/o multidisciplinari e per i quali è opportuna la definizione di uno specifico percorso diagnostico terapeutico (Day Service Ambulatoriale). Il materiale raccolto è attualmente oggetto di un'analisi di fattibilità relativa alla possibilità di utilizzare la cartella informatizzata SIO per la gestione di questi percorsi in regime ambulatoriale ed alla sperimentazione di uno di questi percorsi presso la endocrinologia di Baggiovara. 

 

 

 
Vai all'approfondimento dell'assistenza specialistica ambulatoriale (dati di utilizzo e tempi di attesa)

Vai alle azioni per il contenimento dei tempi di attesa
 
 
 
                                                                  Indietro           Avanti

Menu di sezione