1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

I costi di esercizio

 

I costi aziendali rilevati nel 2009 hanno la seguente composizione:

 
Composizione dei costi di esercizio 2009 dell'AUSL di Modena
Composizione dei costi di esercizio 2009 dell'AUSL di Modena
 


Le due componenti di costo più rilevanti sono rappresentate dai servizi sanitari e dal personale mentre il costo per l'acquisizione dei beni di consumo ha un'incidenza inferiore di quasitre volte quella degli altri due aggregati. Si riporta di seguito la tabella con la composizione dei costi nel triennio 2007-2009.

 
 

BENI DI CONSUMO: a livello aziendale, dopo la flessione del contributo del costo per beni di consumo avvenuta nel 2008, nell'anno successivo vi è un aumento della sua incidenza a cui ha certamente contribuito l'acquisizione, dall'aggregato "Godimento di benidi terzi", del costo per diagnostici e reagenti del nuovo laboratorio di Baggiovara. L'indicatore regionale, costante nel 2008 sull'entità dell'anno precedente, nell'esercizio 2009 riprende a crescere.
 
SERVIZI SANITARI: dal 2008 al 2009 aumenta il differenziale tra Azienda e Regione nell'incidenza di tale componente di costo, con un dato aziendale che continua a situarsi ampiamente al di sotto di quello complessivo regionale.
Sull'incremento del costo aziendale per servizi sanitari rilevato nel 2009 ha influito l'applicazione del contratto integrativo regionale e aziendale dei medici convenzionati.

SERVIZI NON SANITARI: nel 2009 il costo aziendale per servizi non sanitari aumenta in misura inferiore rispetto all'aumento del totale dei costi. Da segnalare l'iscrizione dei canoni per i trasporti non sanitari del laboratorio di Baggiovara precedentemente inseriti nell'aggregato "Godimento di beni di terzi" e il calo del costo per la telefonia (-0.9 mln) ottenuto grazie all'adesione al contratto Intercent-ER. L'andamento dell'indicatore aziendale è in linea con la tendenza del corrispondente indicatore regionale, sebbene il dato regionale continui a mantenersi al disotto di quello aziendale.

COSTO DEL LAVORO: il contributo del costo del personale è decrescente nel triennio di osservazione sia per l'Azienda che per la Regione con un progressivo miglioramento dell'indicatore aziendale che, partendo da un differenziale  a favore della Regione dello 0,9% nel 2007, raggiunge una sostanziale corrispondenza con il dato regionale nel 2009.    

                                                                           
ALTRI COSTI: sono costituiti dal costo di acquisto di beni strumentali, di servizi di manutenzione, dai costi amministrativi e generali e dagli accantonamenti.

BENI STRUMENTALI: tale aggregato è costituito dai costi della voce "Godimento di beni di terzi", dagli ammortamenti e dalla quota di utilizzo dei contributi in conto capitale. La tendenza dell'indicatore per i beni strumentali neltriennio 2007-2009 corrisponde tra Azienda e Regione. Il dato aziendale nel 2009 subisce un calo più marcato rispetto all'ambito regionale per effetto dello spostamento dei costi del contratto di service del nuovo laboratorio di Baggiovara all'interno degli aggregati specifici (beni di consumo, servizi sanitari e non sanitari e manutenzione).

MANUTENZIONI: al netto dell'iscrizione dei canoni di manutenzione dei dispositivi presenti presso il nuovo laboratorio analisi di Baggiovara, il costo per manutenzione nel 2009 risulta in diminuzione. L'indicatore regionale nel 2009 si mantiene sul livello dell'anno precedente.

COSTI AMMINISTRATIVI: a livello aziendale diminuiscono nel 2009 i costi per le consulenze amministrative e le collaborazioni coordinate e continuative non sanitarie e i costi per la pubblicità su quotidiani e periodici. L'indicatore decresce nel triennio 2007-2009 sia per l'Azienda che per il complesso della Regione.

ACCANTONAMENTI: il contributo degli accantonamenti al costo complessivo è il medesimo tra Azienda e Regione in ciascun anno del periodo di osservazione (il calo del dato aziendale nel2009 non è significativo) e si mantiene sostanzialmente costante nel triennio.

 
 
 
                                                   

Menu di sezione