1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

L'accertamento e la valutazione della disabilità

 
I percorsi e le azioni progettati per adempiere alle disposizioni della Legge Regionale 4/2008 sugli accertamenti delladisabilità sono stati uniformemente implementati  in tutte le sedi distrettuali con il coinvolgimento e la partecipazione di tutti gli operatori sanitari, sociali ed amministrativi interessati nel percorso di accertamento della disabilità.

Si è implementato l'iter per la formulazione della certificazione per l'integrazione scolastica dell'alunno con disabilità, coinvolgendo i servizi di Neuropsichiatria infantile già deputati a tale attività. In particolare, sono state istituite Commissioni ad hoc, presso le sedi della Neuropsichiatria, costituite non solo dal medico-legale, ma anche dallo specialista della materia, al fine di rendere possibile con un unico accertamento la certificazione per la valutazione della disabilità sia ai fini del sostegno scolastico, sia per tutti gli altri benefici contemplati dalla normativa vigente.
 
Per facilitare l'accesso delle persone con disabilità aiservizi erogati, è stata istituita la partecipazione del medico-legale all'équipe dell'ex UVG (Unità di Valutazione Geriatrica), oggi UVM (Unità di Valutazione Multidimensionale), per promuovere una valutazione multidisciplinare congiunta della persona al momento della dimissione ospedaliera.

E' proseguita l'attività di coordinamento  regionale del progetto di informatizzazione e collegamento in rete di tutti gli enti coinvolti nel processo (Repository Unico Regione Emilia-Romagna, RURER): implementazione della formazione del personale operante nel settore, collegamento al RURER e trasmissione telematica delle pratiche fra tutti gli attori coinvolti (Aziende USL, Commissioni Mediche di Verifica Provinciali dell'INPS; Comuni, INPS comeente erogatore dei benefici economici, Regione, Provincie)

Nell'ambito della sperimentazione del sistema di valutazione ICF (International Classification of Functioning, Disability and Health) l'Azienda USL di Modena, nell'applicazione della L.R. 4/2008 quale unità sperimentante pilota per la Regione Emilia-Romagna, ha collaborato alla messa a punto di protocolli di valutazione/accertamento coerenti con ICF nell'ambito delprogetto '"Accertamento unico della disabilità: utilizzo della Classificazione Internazionale del Funzionamento,Disabilità e Salute e modifiche organizzative del processo di accertamento"'del Ministero della Salute, unitamente all'Agenzia Regionale della Sanità del Friuli Venezia Giulia, Centro Collaboratore dell'OMS.

Rispetto all'utilizzo del sistema valutativo ICF dell'OMS, è stato organizzato un Corso di Formazione, promosso dalla Regione Emilia-Romagna, Assessorato Politiche per la Salute, Servizio Presidi Ospedalieri, su "Protocolli di valutazione della disabilità basati sul modello biopsicosociale e la struttura descrittiva della Classificazione Internazionale del Funzionamento Disabilità e Salute (ICF)" tenutosi a novembre 2009, rivolto a Presidenti, Medici Specialisti, di Categoria eOperatori Sociali operanti nelle Commissioni Disabilità della Regione Emilia-Romagna.

I percorsi implementati riguardano l'accoglienza e le informazione al cittadino, ai patronati e alle associazioni, la modulistica utilizzata, la gestione delle convocazioni e dei tempi di attesa, l'accertamento medico-legale, la notifica dell'esito.
 
Sono stati ottenuti riscontri positivi da parte degli utenti relativamente alla possibilità di ottenere le informazioni e la modulistica necessaria per accedere al riconoscimento della disabilità, direttamente dal sito internet aziendale.

Anche nel corso del 2009 le richieste di accertamento sono ulteriormente aumentate, passando da 23.060 nel 2008 a 31.701 nel 2009.

Il tempo medio di attesa, fra la presentazione della domanda e l'accertamento è pari a giorni 36: ciò significa che si è riusciti ad abbassare ulteriormente la media dall'anno precedente (che era pari a 48 giorni).
 
Si è ulteriormente consolidato il percorso, già in atto presso l'AUSL di Modena, dell'istituto del riesame con una modalità virtuosa di massima collaborazione con INPS e con gli enti di patrocinio degli utenti.

E' stato rispettato il limite dei tempi di attesa disposti ai sensi della Legge 80/2006, secondo la quale gli accertamenti riguardanti le persone con patologie oncologiche deve essere effettuato dalla Commissione entro 15 giorni dalla data della domanda, con notifica del verbale di visita al termine dell'accertamento medico-legale. 

Per quanto di pertinenza, è stata implementata l'attività certificativa in applicazione alla delibera regionale 374/2008 sulla Revisione del programma di assistenza odontoiatrica attraverso l'attivazione di due differenti percorsiper il rilascio del certificato di vulnerabilità sanitaria per l'accesso alle cure odontoiatriche per i soggetti già in possesso dei verbali di invalidità civile e di handicap, rilasciati precedentemente all'entrata in vigore della L.R. 4/2008 e per gli utenti sottoposti a visita successivamente dalle commissioni per l'accertamento della disabilità.

 
 

                                                    

 

Menu di sezione