1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

Assistenza odontoiatrica


Per quanto attiene alle prestazioni parzialmente escluse dai LEA (allegato 2B al D.P.C.M.) ed, in particolare, a quanto realizzato per l'assistenza odontoiatrica, coerentemente col dettato del D.P.C.M. sui Livelli Essenziali di Assistenza, già prima delle indicazioni regionali, l'Azienda ha sviluppato un piano di intervento tendente ad assicurare l'universalità e l'equità d'accesso alla salute odontoiatrica in primo luogo in età pediatrica, oltre che altrattamento dell'urgenza odontoiatrica ed all'assistenza odontoiatrica e protesica a favore delle fasce "deboli".

L'assistenza ambulatoriale odontoiatrica in Provincia di Modena è attualmente organizzata nei settori di attività evidenziati di seguito:
 
1. Odontoiatria ed ortodonzia in età evolutiva per il trattamento delle malocclusioni. E' attivo un servizio di odontoiatria ed ortodonzia per bambini con età dai 6 ai 14 anni che garantisce cicli di cure odontoiatriche e di prevenzione (fluoroprofilassi, sigilli occlusali econservativa) e terapie ortodontiche per bambini affetti da malocclusioni in cura sia con terapia rimovibile che terapia fissa. Tali tipologie diprestazioni vengono attualmente erogate in tutti e 7i Distretti sanitari della provincia di Modena, in libero accesso a prenotazione CUP per la prima visita e successivi ritorni in continuità terapeutica ed in autogestione (attualmente sono in carico 1.200 bambini), con presa in carico esclusivamente per fasce I.S.E.E. e con malocclusioni gravi in fascia I.O.T.N. di grado 4 e 5. Viene rispettata la presa in carico entro i 6 mesi dalla valutazione dello specialista ortodontista.
 
2. Odontoiatria per pazienti disabili/non collaboranti. Allo scopo di garantire adeguata assistenza odontoiatrica ai portatori dihandicap e pazienti non collaboranti, sono stati attivati tre specifici ambulatori, uno in area sud (Distretto di Sassuolo), uno in area nord (Distretto di Mirandola) e uno in area centro (Distretto di di Modena) con personale medico e non medico opportunamente formato, in grado di trattare il maggior numero di pazienti a livello ambulatoriale e lasciare in anestesia totale o sedazione cosciente solo una quota minoritaria che per mancanza totale di collaborazione o gravi patologie di carattere generale viene erogata in regime di day surgery. L'area centro inoltre è "storicamente" servita dall'ambulatorio per pazienti non collaboranti attivo da anni presso l'Azienda Ospedaliera Policlinico. La collocazione di questi ambulatori consente un più agevole accesso da parte dei pazienti dei rispettivi Distretti.

3. Attività protesica per anziani e adulti con interventi avalenza sociale. Da anni è presente nei 7 Distretti aziendali il servizio odontoiatrico di protesi sociale rivolto ad anziani ed invalidi con invalidità pari o superiore al 75% rientranti nei parametri reddituali stabiliti (da € euro 8.000 - gratuito - a € 22.500).

4. Attività protesica a favore di pazienti oncologici del distretto oro-maxillo-facciale. Sono attivi due ambulatori dedicati: uno presso il distretto di Carpi, l'altro presso il distretto di Sassuolo. Tali ambulatori sono dedicati alla riabilitazione protesica di pazienti affetti dapatologie cancerose del cavo orale o traumi facciali, che hanno subito demolizione/ricostruzione dei mascellari, e che hanno necessità anche di ausilidi impianto protesi endossei a sostegno di riabilitazioni protesiche.

5. Attività odontoiatrica riservata a tossicodipendenti in carico al SerT provinciale. L'ambulatorio di odontoiatria per pazienti ad alto rischio del SerT provinciale, situato a Modena e attivo dal 1994, segue mediamente 400 pazienti ospiti nelle comunità terapeutiche residenziali e semiresidenziali. In questo servizio vengono erogate cure odontoiatriche in continuità terapeutica ed autogestita (igiene orale, conservativa, chirurgia orale e riabilitazione protesica).

6. Attività odontoiatrica riservate per gli ospiti dell'istituto di pena Sant'Anna e per le Case Circondariali di Saliceta San Giuliano e Castelfranco Emilia.  L'Attività è svolta presso l'ambulatorio odontoiatrico delle carceri di Sant'Anna con specialista dell'A.U.S.L per gli ospiti della struttura. In questo ambulatorio sono erogate prestazioni di conservativa, di chirurgia, di igiene e protesi, per pazienti tossicodipendentie detenuti normali. L'assistenza odontoiatrica nelle strutture di Saliceta San Giuliano e Castelfranco Emilia è garantita dall'ambulatorio dedicato, presso il Poliambulatorio di Modena del distretto di Modena e presso il poliambulatorio del distretto di Castelfranco Emilia. E' in atto la realizzazione del nuovo ambulatorio odontoiatrico presso l'Istituto Penitenziario di Castelfranco Emilia che consentirà l'utilizzo interno senza la necessità di trasferimenti all'esterno.

7. Attività chirurgica. Da giugno 2001 è attivo presso i Distretti sanitari di Modena, Carpi, Sassuolo, Pavullo e Mirandola un programma di chirurgia ambulatoriale oromaxillofacciale e di Day Surgery in anestesia locale o generale con sedute programmate presso gli Ospedali di Baggiovara, Mirandola, Sassuolo e dall'ottobre 2007 l'attività di Carpi è stata trasferitapresso il N.O.C.S.E. di Baggiovara. Vengono eseguiti prevalentemente interventi di rimozione di cisti mascellari, di chirurgia oncologica, dismorfica ed ortognatica e traumatologica. E' inoltre garantito il trattamento dell'urgenza traumatologica, di ascessi e flemmoni e delle emorragie postestrattive. I letti di appoggio per i pazienti più complessi sono in totale 9 ( 3 presso l'Ospedale di Baggiovara, 3 presso l'Ospedale di Sassuolo, 3 presso l'Ospedale di Mirandola). Inoltre, nel giugno 2010 si è realizzato il nuovo ambulatorio odontoiatrico presso l'Ospedale di Baggiovara a supporto delle attività di consulenza presso i reparti e di preparazione agli atti chirurgici pre-operatori e dei controlli post-operatori.

8. Urgenza odontoiatrica. E' garantito il trattamento dell'urgenza odontoiatrica con presa in carico del paziente fino alla cessazione del trattamento sintomatico e portando a termine la cura canalare dell'elemento dentale in continuità terapeutica e autogestione.
 

Le attività di cui sopra vengono garantite anche grazie al contributo dell'Azienda Ospedaliera-Universitaria Policlinico di Modena.
 
L'organizzazione dell'assistenza odontoiatrica nell'Azienda USL di Modena ha finalizzato i propri sforzi a garantire priorità esemplificazione d' accesso e sono stati sviluppati programmi finalizzati all'erogazione di prestazioni a favore di fasce di popolazione particolarmente svantaggiate:

  • tutela della salute odontoiatrica in età pediatrica ed evolutiva (Progetto "Sorridi alla prevenzione"),
  • ampliamento del progetto di cattura attiva con "Oltre il Sorridi alla prevenzione", progetto finalizzato al raggiungimento di pazienti presso case protette per anziani, Charitas per disabilità e comunità terapeutica per tossicodipendenti, detenuti presso istituti di pena.
  • stand AUSL presso i mercati settimanali cittadini per promuovere iniziative di incontro con cittadini per la promozione della salute orale.
  • trattamento dell'urgenza odontoiatrica con relativo completamento,
  • attività protesica per adulti ed anziani con interventi a valenza sociale,
  • cure ortodontiche in età pediatrica per il trattamento delle malocclusioni,
  • presa in carico, a livello ospedaliero, degli interventi che riguardano pazienti portatori di handicap e pazienti non collaboranti.