1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

contenimento tempi di attesa

Il piano di produzione per il 2008 è stato redatto in collaborazione con i distretti nel loro ruolo di committenti, sulla base dei principali indicatori rilevati attraverso il monitoraggio continuo dei tempi di attesa, dell' indice di performance, degli indici di consumo, del rapporto fra domanda e offerta, dei livelli di autosufficienza distrettuale/aziendale.
 
Rispetto alle prestazioni specialistiche erogate , sono stati individuati diversi livelli di garanzia per il rispetto dei tempi  : uno distrettuale per le prestazioni di base , uno di area interdistrettuale per le prestazioni "intermedie", ed uno aziendale per quelle più complesse/costose.

Sono stati confermati   tutti i contratti di fornitura per le prestazioni di specialistica coi produttori privati accreditati aderenti ad Anisap, Aiop e altri pochi centri che hanno dei contratti in essere da tempo, e i  contratti di fornitura con la Azienda ospedaliero-universitaria di Modena, il Nuovo Ospedale di Sassuolo e i produttori interni.

Il Piano individua come prioritarie le azioni miranti a:

  • garantire una tempestiva risposta alle richieste urgenti  mediante modalità organizzative condivise fra prescrittori ed erogatori
  • definire percorsi di garanzia atti a fornire risposte in tempi adeguati relativi al bisogno  
  • governare la domanda di prestazioni definendo criteri di priorità dell'accesso
  • revisionare e monitorare periodicamente l'attività prescrittiva.

 
 
Al fine di migliorare l'appropriatezza prescrittiva e migliorare di conseguenza la efficacia erogativa garantendo l'accesso alle prestazioni in relazione al reale bisogno , l'ASl di Modena ha adottato, per alcune pratiche cliniche , misure idonee a supportare le decisioni diagnostiche dei professionisti basate sulle evidenze scientifiche disponibili, coinvolgendo in modo informato e consapevole il paziente.  

Gli interventi sviluppati hanno riguardato principalmente i seguenti ambiti : 

  • l'appropriatezza della diagnostica per immagini nel dolore lombare non traumatico;
  • la ridefinizione dei percorsi organizzativi e di accesso alle visite dermatologiche per lesioni pigmentate;
  • l'appropriatezza della diagnostica per nella gonalgia. 

 
 




 
                                                          


Menu di sezione