1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

Sicurezza degli operatori

 L'Azienda USL di Modena riconosce tra i suoi obiettivi quello di sviluppare e promuovere una cultura della sicurezza attraverso un intervento sistemico sul rischio legato alle attività in ambito sanitario. Tale attività è finalizzata ad incrementare la sicurezza degli operatori e dei luoghi di lavoro, che significa incrementarela qualità dell'assistenza sanitaria nella dimensione della patient safety. Il concetto di sicurezza a cui tendono le attività di risk managementsanitario corrisponde dunque alla capacità di ridurre gli eventi avversicorrelati al processo assistenziale non solo con eventuale danno nei confrontidei pazienti ma anche degli operatori, attraverso una puntuale conoscenza degliambiti e delle fonti di rischio, la conseguente messa in atto di azioni"protettive" e "preventive" specifiche el'acquisizione/aggiornamento di buone pratiche di comportamento.  
 
Di seguito alcuni dati relativi all'andamento degli eventi infortunistici occorsi al personale dipendenteelaborati dal Servizio Prevenzione e Protezione Aziendale  e dallaSorveglianza Sanitaria Aziendale.
 
Andamento degli infortuni in Azienda
Ogni anno vengono elaborati i dati relativi a tutti gli eventi infortunistici occorsi al personale dipendente,sia rispetto alle esposizioni accidentali a rischio biologico, sia rispetto ai fattori di rischio tradizionali, generalmente definiti infortuni generici.
I dati riportati nei registri infortuni  permettono di verificare il profilo di rischio degli operatori dell'Azienda ed effettuare la comparazione con gli anni precedenti.


Gli infortuni

 
Gli infortuni generici 

Nella statistica annuale sonoesclusi dal conteggio gli infortuni in itinere (83 casi), le ricadute (2 casi)e gli infortuni con prognosi di zero giorni (30 casi).
Nel corso dell'anno 2009 gli infortuni generici sono stati 331, in aumento rispetto all'anno precedente di 34 unità (nel 2008 erano stati 297), con un incremento del 11,4% e un aumento significativo rispetto alla media aritmetica dei quattro anni predenti(287).


 

Gli infortuni a rischio biologico

 I lavoratori dell'azienda Usl di Modena esposti al rischio di infortunio biologico sono 4837 (dati al 30/12/2009). 

Gli Infortuni sul Lavoro (ISL) a rischio biologico nell'anno 2009 sono stati complessivamente 243. 
163 casi sono dovuti a lesioni percutanee (rif. Puntura d'ago, ecc.) e 77 per contaminazioni muco cutanee (rif. Contaminazione della congiuntiva, ecc.)
Rispetto all'anno 2008 si registra un calo del -11,3% ed in generale un calo del -14,1% rispetto alla media degli ultimi quattro anni.


 

Andamento Infortuni Sul Lavoro (ISL) a Rischio Biologico (RB)

Mentre nel periodo 2007-2008, come si evince dal grafico, si era registrato un leggero incremento, in termini assoluti, degli eventi infortunistici (da inserire tuttavia in un quadro di ampliamento delle attività sanitarie sia in termini quantitativi sia sul piano della complessità) nell'anno 2009 si è verificato un leggero decremento rispetto agli anni precedenti.

 

Indicatori Specifici

Operatori Azienda U.S.L. di Modena in Sorveglianza Sanitaria al 31/12/2009(Escluso Ospedale Sassuolo SPA)
6676
Maschi
1943
Femmine
4733
Personale Dirigente
1674
Personale del Comparto
5002
 
Mansione
Età media
Dirigenza
46.7 anni
Comparto (Infermieri, O.S.S., TSRM, Fisioterapisti, ecc...)
43.03 anni
 

A complemento dei dati relativi agli infortuni generici e, in particolare, di quelli occorsi in occasione della movimentazione di pazienti, si riporta la sintesi dello stato sanitario degli operatori dell'Azienda U.S.L. di Modena desunti dai giudizi di idoneità espressi negli anni, che evidenzia un incremento di operatori esonerati dalle attività che prevedono la movimentazione manuale di carichi.
Si segnala, inoltre, un incremento dell'esonero dal lavoro notturno. Questo ultimo dato è presumibilmente destinato a crescere a causa del progressivo invecchiamento della popolazione lavorativa e rappresenterà, fra qualche anno, una seria criticità.

Tipologia di prescrizione
Anno 2009(prescrizioni accumulate dal 1996 al 31/12/2009)
Prescrizioni MMC e Posture
118
Esonero dal lavoro a turni sulle 24 ore
76

 Relativamente alle iniziative di prevenzione e di formazione del personale rispetto alle differenti problematiche inerenti la tutela della salute degli operatori, il Servizio di Sorveglianza Sanitaria dell'Azienda ha mantenuto: 
-  la fornitura di calze elastocompressive (calze elastiche) a tutto il personale infermieristico e medico che opera stabilmente nelle Sale Operatorie, al fine di contrastare gli effetti negativi sull'albero venoso degli arti inferiori derivanti dalla postura eretta prolungata; 
-  la distribuzione delle calzature con associata la fornitura di plantari personalizzati agli operatori che presentano patologie del piede, con positiva ricaduta sulla salute dei lavoratori interessati;
 - la ridefinizione dei percorsi per l'effettuazione della visita di idoneità preventiva alla mansione in fase preassuntiva ai sensi del D.Lgs. 81/2008 s.m.i.;
-  Realizzazione del libretto informativo "Salute e sicurezza dei lavoratori nell'Azienda USL di Modena: Manuale informativo per la Sorveglianza Sanitaria" che viene illustrato e consegnato a tutto il personale nuovo assunto al momento della visita di idoneità;
-  Estensione della Sorveglianza Sanitaria agli operatori con contratto di lavoro atipico equiparati ai sensi del D.Lgs. 81/2008 al lavoratore; 
 E' in fase di realizzazione un progetto per la lotta all'alcol nell'ambiente di lavoro articolato in attività formative, coinvolgimento delle OO.SS. e degli R.L.S.. Il progetto è,  nelle linee generali, condiviso con i Medici Competenti dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria e l'Ospedale di Sassuolo SPA.

 
 
 
                                            

Menu di sezione