Home

Il percorso vaccinale dei bambini e degli adoloscenti

1. L'invito alla vaccinazione obbligatoria

Dopo il compimento del secondo mese di vita, tutti i minorenni residenti in provincia di Modena vengono invitati tramite lettera dalla Pediatria di Comunità dei distretto di residenza per l'esecuzione delle vaccinazioni obbligatorie e raccomandate previste dal calendario vaccinale in vigore in Emilia-Romagna.
La lettera di invito fornisce le indicazioni relative all'appuntamento e contiene fogli informativi sulle vaccinazioni in programma.
Il fac-simile della lettera di invito è disponibile nella sezione materiali informativi per i genitori.
Per i minorenni domiciliati e/o non residenti in provincia di Modena, non viene trasmessa la lettera d'invito direttamente dall'Azienda. I genitori devono contattare la Pediatria di Comunità del distretto in cui si ha il domicilio per fissare l'appuntamento.

 

2. Il giorno della vaccinazione

Il giorno della vaccinazione almeno un genitore deve accompagnare il minorenne rispettando l'orario dell'appuntamento. Non è necessario essere a digiuno.

I documenti necessari

  • tesserino delle vaccinazioni (che verrà consegnato in occasione della prima vaccinazione)
  • la cartella sanitaria del pediatra
  • altra documentazione sanitaria utile per valutare eventuali condizioni del bambino
  • solo nel caso di di minori in affido, la documentazione attestante l'affido del minore
  • solo per i bambini che devono fare le prime vaccinazioni al 3° mese di vita, lettera di dimissione dal punto nascita
 

Il colloquio e l'esecuzione della vaccinazione
Il genitore e il figlio sono accolti dal personale sanitario (medico e assistente sanitario) che, durante il colloquio, fornisce tutte le informazioni utili sulle vaccinazioni in programma, su eventuali effetti collaterali e come comportarsi in caso questi si manifestino.
Viene compilata anche la scheda di anamnesi pre-vaccinale per valutare se esistono condizioni che controindicano la vaccinazione o che ne rendono necessario il rinvio. Generalmente la presenza di lievi infezioni, quali il raffreddore o la tosse, non controindicano la vaccinazione.
Al termine del colloquio il genitore firma il consenso all'esecuzione delle vaccinazioni, viene somministrato il vaccino al minore e viene registrata l'esecuzione del vaccino sul tesserino delle vaccinazioni.

 

L'attesa dopo la vaccinazione
Dopo la vaccinazione, genitore e figlio devono attendere 30 minuti in sala d'attesa affinché, in caso di eventuali reazioni allergiche,  possa essere garantita adeguata assistenza dal personale sanitario.

 
Delega all'accompagnamento del minore in caso di assenza dei genitori per gravi motivazioni
Per l'esecuzione della vaccinazione a un minore è di norma richiesta la presenza di almeno un genitore.
I genitori infatti conoscono le condizioni di salute del proprio figlio e sono in grado di fornire le informazioni utili a stabilire se il bambino può essere vaccinato. Inoltre, il colloquio pre-vaccinale con il personale sanitario consente ai genitori di acquisire ulteriori informazioni sui vaccini in programma, conoscenze fondamentali per compiere una scelta consapevole ed esprimere un consenso realmente "informato" in merito alle vaccinazioni che vengono somministrate al minore.
Tuttavia, in caso di serie e documentate motivazioni che impediscano la presenza dei genitori, questi possono attivare la procedura di delega all'accompagnamento contattando telefonicamente la Pediatria di Comunità del distretto di riferimento e concordando le modalità.
 

Consulta le sedi della Pediatria di Comunità dell'Azienda USL di Modena

Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2019