1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. YouTube

Contenuto della pagina

Dissenso alle vaccinazioni

 

Il calendario vaccinale in vigore in Emilia-Romagna, in coerenza con le indicazioni del Ministero della Salute, offre una serie di vaccinazioni, per alcune delle quali a tutt'oggi sussiste l'obbligatorietà che è stata introdotta da leggi risalenti ormai a diversi anni fa.

Le vaccinazioni cosiddette "obbligatorie" sono quelle contro: la poliomielite (l'intero ciclo vaccinale composto da 4 dosi), l'epatite B (l'intero ciclo vaccinale composto da 3 dosi), la difterite e il tetano (solo le prime tre dosi). Qualora i genitori rifiutino di sottoporre il figlio minore a queste vaccinazioni è previsto l'invito al colloquio con un operatore esperto in ambito vaccinale,al fine di fornire ai genitori una serie d'informazioni utili ad una scelta consapevole rispetto l'offerta vaccinale.
Al termine del colloquio i genitori vengono invitati a riflettere e ad esprimere il loro parere in un termine indicativo di 15 giorni.Viene loro consegnato un modulo per il dissenso e vengono informati su quanto prevede la procedura con particolare riguardo alla segnalazione alle autorità competenti:

- Sindaco del Comune di residenza e/o di domicilio abituale del minore;
- Responsabile del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica.
 
Solo nel caso in cui sussistano evidenti  e sicuri segni di incuria,trascuratezza e abbandono del minore,oppure i genitori non si siano presentati al colloquio nonostante i ripetuti solleciti e/o  abbiano rifiutato di firmare il modulo di dissenso informato,tale segnalazione deve essere inoltrata anche alla
 Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni.

Qualora i genitori non intendano eseguire le altre vaccinazioni facoltative /raccomandate, i Servizi di Pediatria di Comunità raccolgono  tale dissenso, senza procedere ad alcuna segnalazione.

Menu di sezione