Home

Esenzione per lavoratori colpiti dalla crisi

Aiuti anticrisi prorogati fino al 31 dicembre 2018 per lavoratori e fasce più colpite

 

La Giunta regionale, con la Delibera n. 2110 del 20 dicembre 2017, ha prorogato al 31 dicembre 2018 le misure in materia di sostegno ai lavoratori colpiti dalla crisi. Gli interventi riguardano l'esenzione dal ticket per le prestazioni specialistiche ambulatoriali e l'assistenza farmaceutica (escluse le cure termali) erogate presso le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate dell'Emilia Romagna.

 

COME CHIEDERE L'ESENZIONE DAL TICKET

I lavoratori che intendono autocertificare il proprio diritto all'esenzione dal ticket devono presentarsi agli sportelli dell'Azienda USL di Modena o presso le farmacie di Modena e provincia. L'esenzione sarà inserita nelle anagrafi sanitarie e, quindi, automaticamente nella prescrizione medica della visita o dell'esame. Se cambia la condizione autocertificata in precedenza, il lavoratore deve consegnare agli stessi sportelli il modulo per annullare o revocare l'esenzione dal ticket.

 

CHI HA DIRITTO ALL'ESENZIONE DAL TICKET

I cittadini residenti in Emilia Romagna che al momento della fruizione della prestazione risultino nelle seguenti condizioni:

  1. aver perso un  lavoro subordinato o autonomo (non un lavoro a tempo determinato o per dimissione volontaria)  dal 1° Ottobre 2008;
  2. in cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga e che percepiscano una retribuzione, comprensiva dell'integrazione salariale, corrispondente ai massimali sotto indicati;
  3. in mobilità;
  4. in contratto di solidarietà e che percepiscano una retribuzione, comprensiva dell'integrazione salariale, corrispondente ai massimali sotto indicati.
 

Hanno diritto all'esenzione dal ticket anche i familiari a carico delle persone che si trovino nelle condizioni suindicate. Sono da intendersi "familiari a carico" i componenti del nucleo familiare non fiscalmente indipendenti, vale a dire i familiari per i quali l'interessato gode di detrazioni fiscali.
Per chi ha perso lavoro dal 1° ottobre 2008 o è in mobilità è necessario dichiarare nel modulo di autocertificazione di avere presentato la Dichiarazione di immediata disponibilità all'impiego (Did) al Centro per l'impiego nonché il nome del datore di lavoro presso cui si è svolta attività lavorativa o, nel caso di lavoro autonomo, la partita IVA e/o l'iscrizione alla Camera di Commercio.
Per il riconoscimento del diritto all'esenzione ticket i soggetti interessati e i loro familiari a carico devono rilasciare apposita autocertificazione di esenzione in relazione alle condizioni sopraindicate.

Per le categorie di cui ai punti 2) e 4) rispettivamente lavoratori in cassa integrazione e lavoratori con contratto di solidarietà gli importi lordi massimali mensili da assumere come parametri per l'ammissione all'esenzione ticket sono i seguenti:

(Circolare INPS n. 19 del 31.1.2018)

CASSA INTEGRATI di tutte le categorie
CONTRATTI DI SOLIDARIETA' di tutte le categorie
CASSA INTEGRATI Settore Edile
CONTRATTI DI SOLIDARIETA' Settore Edile

1) Euro 1178,88 lordi (per coloro che precedentemente alla cassa integrazione/contratto di solidariet percepivano una retribuzione mensile inferiore o uguale a Euro 2.125,36 lordi)
1) Euro 1.414,66 lordi (per coloro che precedentemente alla cassa integrazione/contratto di solidariet percepivano una retribuzione mensile inferiore o uguale a Euro 2.125,36 lordi)
2) Euro 1.416,91 lorde (per coloro che precedentemente alla cassa integrazione/contratto di solidariet percepivano una retribuzione mensile
superiore a Euro 2.125,36 lordi
)
2) Euro 1.700,29 lordi (per coloro che precedentemente alla cassa integrazione/contratto di solidariet percepivano una retribuzione mensile superiore a Euro 2.125,36 lordi)

ATTENZIONE!  Gli importi massimali mensili sono modificati annualmente sulla base di circolare Inps

 
 

 
 
Ultimo aggiornamento: 03 Luglio 2018