1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

Programma medicina penitenziaria

Anche in ottemperanza a quanto previsto dalla DGR 314/2009 occorre sottolineare che, negli Istituti Penitenziari della Provincia di Modena, l'utilizzo della cartella informatizzata è uno strumento che permette una rapida individuazione del percorso clinico del singolo detenuto e facilita la revisione egli obiettivi di salute che ci si pone per ciascuno.

In particolare, nel 2011 si è molto spinto per una corretta compilazione di tutte le parti della documentazione e si è notato un miglioramento rispetto agli anni passati. L'accesso più rapido alle cure si è anche avuto grazie all'apertura, nell'ottobre 2011, della sala radiologica presso la casa circondariale di Sant'Anna e nell'arco di due mesi e mezzo sono stati eseguiti 100 esami radiologici interni con un netto guadagno di rapidità e accuratezza di diagnosi. Nel 2011 si è iniziato lo screening del colon retto per le persone over 50 con il rinvenimento di un caso di neoplasia ignota del colon in un'ospite della casa di Reclusione di Castelfranco Emilia.

L'adesione agli screening per le malattie sessualmente trasmesse è molto basso presso la casa circondariale di Modena mentre è a livelli molto buoni presso le due case di lavoro :si è iniziato un percorso di verifica di tutte le singole situazioni presso la casa circondariale di Sant'Anna per favorire al massimo l'adesione a questo screening.

Per la Tubercolosi (TB), si è ripresa nel 2011 l'esecuzione della Mantoux data la rinnovata disponibilità del PPD, permettendo una più sicura verifica delle situazioni all'ingresso. In tutti e tre gli IIPP della Provincia sono continuate le iniziative di educazione alla salute con la fattiva collaborazione del Sistema Comunicazione e Marketing della nostra Azienda, le Associazioni di volontariato oltre agli operatori sanitari degli IIPP. Questo lavoro permette di creare un clima di conoscenza e di passaggio di alcuni semplici contenuti di salute attraverso una metodologia molto partecipativa che nel tempo potrà creare una base si spera più solida di consapevolezza della cura di sé, molto spesso del tutto assente in questa categoria di persone.

Menu di sezione