1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

La Struttura Semplice Dipartimentale Patologia Clinica e Point of Care

Direzione

Dott. Coppolecchia Pasquale - Direttore. e-mail: coppolecchia@ausl.mo.it

Sede

Orario di apertura
Lunedì-Sabato dalle 08:30 alle 20:00
Domenica e altri festivi: stesso orario ma esclusivamente per esami urgenti

Recapito telefonico: 059 659332 (segreteria Carpi) - 059 659448 (settore urgenze Carpi) - Fax: 059 659469
059 3961469, fax: 059 3961249 (coordinatore PoCT)

Equipe laureati

Dott. Sergio Puviani, e-mail: s.puviani@ausl.mo.it
Dott. Marco Ramilli, e-mail: m.ramilli@ausl.mo.it
Dott.ssa Donatella Bisi, e-mail: d.bisi@ausl.mo.it
Dott.ssa Maria Francesca Borghi: ma.borghi@ausl.mo.it

Prsesentazione

La Struttura si articola in due sezioni: Laboratorio Patologia Clinica Carpi e Rete Aziendale PoCT.
Laboratorio Patologia Clinica Carpi
Il Laboratorio esegue analisi di routine veloce ed urgenti su campioni biologici provenienti dai reparti dell'ospedale. Gli esami non eseguibili nel laboratorio sono comunque presi in carico e inviati al laboratorio BLU di Baggiovara o al Policlinico.

Rete Aziendale PoCT
Si designa con il termine Point of Care Testing (PoCT) un insieme sempre più numeroso di analisi che possono essere eseguite in modo decentralizzato e vicino al paziente.
Il PoCT consente di abbreviare i tempi di risposta ed aiutare il clinico a prendere importanti
decisioni diagnostiche e terapeutiche sulla base di dati oggettivi di laboratorio, rilasciati in tempo reale.
Il PoCT è un modello organizzativo del Dipartimento di Patologia Clinica nel quale l'esecuzione dell'attività analitica è affidata a personale non di laboratorio. Non da meno le garanzie di qualità di questi sistemi devono comunque essere coerenti con l'informazione diagnostica richiesta ed allineate al laboratorio di riferimento.
E' evidente come i risultati delle analisi eseguite in PoCT condizionano le decisioni cliniche ancor di più di quelle prodotte in un laboratorio tradizionale, complice un TAT ridotto.
Per questo devono essere messi in atto tutti gli interventi finalizzati alla riduzione del rischio di errore in tutte le fasi pre- post- e analitica.

Menu di sezione