1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

La didattica 2011-2012

Gli studi di Medicina e Chirurgia a Modena sono di poco successivi alla nascita dell'Università e risalgono al 1300. Padri nobili di questa disciplina a Modena sono stati - solo per citare alcuni degli scienziati più illustri - Bernardino Ramazzini, Francesco Torti e Annibale Scarpa.

Sulla scorta di questa tradizione la Facoltà di Medicina e Chirurgia ha sempre goduto di un riconoscimento e di un prestigio nazionale internazionale, confermato in epoca recente dalle numerosissime collaborazioni scientifiche con i più importanti Istituti del mondo.

È' stata interessata, poi, da un cospicuo rinnovamento, a seguito dell'apertura nel 1963 del Policlinico che, con le sue Cliniche ed Istituti universitari, ne ha notevolmente accresciuto l'influenza sulla vita cittadina e nazionale.
 
Il Policlinico ora denominato Azienda Ospedaliero-Universitaria , nel nome riassume i compiti di un Policlinico di insegnamento; luogo dove si compie l'integrazione tra le funzioni tipiche di un Ospedale che fa parte del Sistema Sanitario Regionale e l'Università qui presente come Facoltà di Medicina e Chirurgia. Da alcuni anni l'attività formativa della Facoltà si svolge anche nel Polo Ospedaliero del Nuovo Ospedale Civile S.Agostino-Estense di Baggiovara e presso l' Azienda Ospedaliera Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia.

Questi Ospedali di Modena, Baggiovara e Reggio Emilia, sono luoghi dell'integrazione dei compiti assistenziali con quelli di formazione e ricerca.

La didattica ha il suo cuore nel Centro Servizi Didattici, situato presso l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena che rappresenta un punto di eccellenza dell'Ateneo sia nelle dotazioni tecnologiche, sia nella varietà di servizi che possono essere messi a disposizione, ma, anche, nelle corsie degli Ospedali, sedi di una formazione che trova nella pratica clinica uno dei suoi momenti più importanti.

E numerosi infine sono gli studenti nei laboratori di ricerca, presenti nei vari reparti, per dare un segno dell'integrazione tra il momento della cura e il momento della ricerca, finalizzata a scoprire le terapie del domani. Recente esperienza innovativa della Facoltà di Medicina e Chirurgia.

È  l'organizzazione di percorsi formativi svolti anche al di fuori degli Ospedali, in particolare presso gli ambulatori dei Medici di Medicina Generale e altre strutture del territorio modenese e reggiano, come i consultori, le residenze sanitarie assistenziali e altre strutture private convenzionate.

Per iscriversi ai Corsi di Laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia, gli studenti devono superare un Test d'Ingresso, vincolante per l'immatricolazione, previsto per la prima settimana di settembre (consultare il sito nel mese di luglio per l'uscita dei bando concorsuale).

All'interno di questa Facoltà, sempre in continua evoluzione con il contesto socio-culturale del territorio la didattica, l'assistenza e la ricerca accompagnano i futuri laureati lungo tutto il percorso della loro vita universitaria e professionale.

L'organico attualmente presente nella Facoltà di Medicina e Chirurgia, costituito da 48 professori di I fascia, 74 professori di II fascia e 69 ricercatori e complessivamente da 191 docenti universitari e da 170 addetti alla funzione di tutorato degli studenti, si occupa di svolgere quotidianamente l'attività di didattica.

L'offerta didattica della Facoltà di Medicina e Chirurgia per l'a.a. 2011/2012 si presenta con un'attività didattica pre-laurea e un'attività post laurea. 2 Lauree a ciclo unico, Il corso di Medicina e Chirurgia e di Odontoiatria e Protesi dentaria, 12 corsi di laurea triennali delle Professioni Sanitarie (Dietistica, Fisioterapia, Infermieristica Modena, Infermieristica Reggio Emilia, Logopedia, Ostetricia, Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica, Tecniche di Laboratorio Biomedico, Tecniche di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare, Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia e Igiene Dentale) e una Laurea specialistica di Scienze Infermieristiche ed Ostetriche

Per quanto riguarda l'attività pre-laurea, per accedere ai corsi di Laurea attivati nella Facoltà  di Medicina e Chirurgia gli studenti devono sostenere un test d'ingresso ad accesso programmato a livello nazionale.

Per quanto riguarda la domanda di partecipazione alle selezioni dei corsi di laurea nelle Professioni Sanitarie, gli studenti hanno la possibilità di indicare, secondo un preciso ordine di preferenza, fino ad un massimo di tre opzioni come dimostra la tabella.

E' il Ministero che annualmente stabilisce per ogni corso di laurea un limite massimo di studenti iscrivibili al primo anno a seconda dell'università, delle strutture e del bacino d'utenza, mentre spetta a ciascuna università di disporre dell'ammissione degli studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia.

 

I CORSI DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO

Per l'anno accademico 2010/2011 , primo anno in cui la prova concorsuale è diventata unica, sono pervenute 1056 richieste totali a fronte di 129 posti per il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia e 14  posti per i futuri odontoiatri.
Nell'ultimo anno, 2011/2012, sono pervenute 1135 domande con 910 candidati presenti alla prova.
In questo caso la tabella mostra la prima scelta dello studente per il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia o per il Corso di Odontoiatria e protesi dentaria, essendola la graduatoria finale unica, per i due anni accademici.

 
 

I CORSI DI LAUREA TRIENNALI NELLE PROFESSIONI SANITARIE

 
Nell'ultimo anno accademico le richieste di ammissione per le Lauree triennali delle professioni sanitarie dimostrano sempre un forte interesse da parte della popolazione studentesca: sono pervenute 1581 domande con 1334 candidati presenti alla prova.
La tabella mostra l'andamento degli ultimi anni.

 

Per quanto riguarda la domanda di partecipazione alle selezioni dei corsi di laurea nelle Professioni Sanitarie, gli studenti hanno la possibilità di indicare, secondo un preciso ordine di preferenza, fino ad un massimo di tre opzioni come dimostra la tabella.
In questa tabella vengono riportate le domande di ammissione dell'a.a. 2011 - 2012 suddivise per preferenze di Corso di laurea.

LA LAUREA SPECIALISTICA NELLE SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE

In queste tabella si riportano le domande di ammissione per la Laurea specialistica di Scienze Infermieristiche ed Ostetriche promossa come naturale sbocco per coloro che termineranno la triennale nelle Professioni Sanitarie. 

I Corsi della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Ateneo emiliano continuano ad essere i più ambiti dagli studenti, nonostante la selezione sia una delle più dure da affrontare, non tanto per le difficoltà del test, uguale per tutte le quasi 40 facoltà italiane di Medicina e Chirurgia, quanto per l'elevato rapporto tra candidati e posti disponibili, che innalza il livello del punteggio necessario all'ammissione.

E, dopo la ultima pubblicazione delle indagini di Sole 24 Ore e Repubblica/Censis comincia a passare l'idea, tra gli studenti e le loro famiglie, che per ricercare l'eccellenza non c'è bisogno di affrontare lunghe trasferte: UNIMORE ormai da molti anni è in grado di unire ottime performance tanto nella didattica che nella ricerca, cui si associa un'elevata qualità nei servizi offerti agli studenti con strutture adeguate alla entità della popolazione universitaria.

LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE

Per quanto riguarda l'attività post-laurea e quindi le scuole di specializzazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia, esse hanno avuto sede per la gran parte presso l'Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena (35 scuole con 462 specializzandi al 31-12-2011) quale ospedale di riferimento per le attività assistenziali essenziali per i corsi di studio della Facoltà di Medicina, ma anche presso le strutture dell'Azienda Usl di Modena presso il presidio ospedaliero di Baggiovara (85 specializzandi per 9 scuole: Geriatria - Medicina di comunità - Medicina Interna - Endocrinologia e Malattie del ricambio - neurologia - neurochirurgia - psichiatria - chirurgia vascolare - scienza dell'alimentazione) e quindi, in questo caso, il Policlinico è stato sede collegata di scuola.

In questa tabella vengono riportate le Scuole di Formazione Medico Specialistica presenti all'interno della Facoltà di Medicina e Chirurgia
In questa tabella vengono riportate le Scuole di Formazione Medico Specialistica presenti all'interno della Facoltà di Medicina e Chirurgia

Nel 2011 è poi proseguita la profonda riorganizzazione nazionale delle scuole di specializzazione (già realizzatasi nell'a.a. 2009-2010) che ha comportato per alcune di esse l'accorpamento in "aggregazioni" di più Atenei per l'a.a. 2010-2011: delle 44 scuole attive a Modena, 15 sono rimaste autonome (con unica sede universitaria a Modena) mentre 29 sono state accorpate in aggregazioni con altri Atenei, di cui n. 15 con l'Università di Modena quale Ateneo- capo fila, e n. 14 ove l'Università di Modena è sede aggregata ma non sede amministrativa del corso di studi.

 

La Biblioteca Medica

La Biblioteca Medica  è stata istituita nel 2004 , in seguito alla fusione delle precedenti Biblioteca Medica Centralizzata e Biblioteca di Scienze Morfologiche e Medico Legali.
Fa parte dello SBA : Sistema Bibliotecario di Ateneo, collocandosi nella realtà modenese come centro specializzato nel raccogliere, conservare e favorire la consultazione del materiale medico pubblicato in Italia e all' estero.

Il profilo funzionale è essenzialmente quello di una biblioteca universitaria di ricerca nell'area medica e la dotazione principale riguarda la letteratura scientifica: periodici internazionali e monografie.
Il ruolo tradizionale di raccolta e conservazione del materiale librario antico e moderno, è affiancato alle attività di formazione degli studenti e di consulenza bibliografica per la redazione di tesi.

L'Ateneo di Modena e Reggio Emilia fa parte del consorzio Cipe (Consorzio Interistituzionale per i Progetti Elettronici - Bibliotecari, Informativi, Documentari) che si occupa dell'acquisizione dei periodici elettronici e banche dati dei maggiori editori scientifici. Agli utenti della biblioteca medica pertanto è garantito un servizio di accesso all'informazione scientifica in formato elettronico.

La struttura comprende due sale di lettura per un totale di 170 posti, una saletta fotocopie, una sala periodici e libri e gli uffici.
Dei 170 posti per gli utenti, 30 sono dotati di computer. Nel corso del 2010 le sale sono state dotate di connessione Wi-Fi.
La biblioteca aderisce al Catalogo nazionale dei periodici ACNP e al Sistema Bibliotecario Nazionale SBN.

Il Patrimonio della Biblioteca:

Fondo antico
Comprende 27 opere (dal 1618 al 1830) tutte catalogate.

Monografie
Al 31 dicembre 2011 i volumi sono 17407, compreso il fondo antico.
Di questi 257 sono tesi di dottorato e 1169 sono monografie di Scienze infermieristiche: 1131 ricevute in comodato d'uso nel 2009 e 38 acquistate dalla Biblioteca Medica nel 2011.
Le monografie sono classificate per materia secondo lo schema della National Library of Medicine di Bethesda e collocate a scaffale aperto.

Periodici a stampa
240 periodici attivi collocati a scaffale aperto e 1746 periodici cessati o sospesi, archiviati anche presso depositi esterni.

Periodici elettronici
Attraverso il software SFX, acquistato dall'Ateneo di Modena e Reggio Emilia, è possibile consultare 5744 periodici on line di medicina. A questi vanno aggiunti i periodici di scienze affini (Chimica 1646, Scienze naturali 2819, scienze sociali 3902) pubblicati dai principali editori scientifici internazionali.  Per la medicina ricordiamo Elsevier, Springer, Wiley, Lippincott, BMJ.

Banche dati
Cochrane Library, MedicinesComplete, Scifinder Scholar, Pilots database, Current Contents, Journal Citation Reports (ISI), Pilots Database, PsycINFO, Web of Science, PubMed con personalizzazione accessibile dalla Home page della Biblioteca Medica.

Servizi

Consultazione e lettura
La consultazione delle opere presenti in biblioteca è consentita a tutti. Gli utenti non istituzionali devono essere identificati prima di accedere alla biblioteca.

Consulenza online
Chiedi al Bibliotecario è un servizio di assistenza, pubblico e gratuito, on-line; studiato per offrire risposte a quesiti semplici di natura bibliografica e indicazioni sulle strategie di ricerca, oltre ad informazioni sui servizi bibliotecari del Polo provinciale modenese.

Formazione utenti
La Biblioteca Medica organizza, in collaborazione con la Biblioteca Scientifica Interdipartimentale, corsi di formazione rivolti agli studenti degli anni successivi al 1°, con lo scopo di trasmettere loro  le competenze informative necessarie e di formarli all'uso consapevole ed esteso delle fonti bibliografiche e documentali acquistate dall'Ateneo di Modena e Reggio Emilia.

Prestito
Sono ammesse al prestito solo le monografie per un massimo di 3 volumi, per una durata di 30 giorni. Hanno diritto al  prestito  tutti i docenti,  gli iscritti ai corsi di Laurea dell'Università di Modena e Reggio Emilia,  i residenti nella provincia di Modena.
Prestito Interbibliotecario - ILL
La Biblioteca effettua il servizio di prestito interbibliotecario in Italia e all'estero per le monografie non disponibili in sede.

Fotocopie e stampe
La riproduzione in fotocopia del materiale librario della biblioteca è consentita esclusivamente per motivi di studio, nel rispetto della normativa vigente sul diritto d'autore.
E' possibile stampare da pen-drive USB e dalle postazioni virtual reference della sala lettura.
Recupero articoli - Document Delivery

La Biblioteca effettua il recupero di documenti posseduti da altre biblioteche e centri di documentazione italiani e stranieri non disponibili in sede.

Informazioni e consulenza bibliografica

E' attivo un servizio di assistenza personalizzato per gli studenti che necessitano di consulenza per:

- ricerche bibliografiche
- redazione della tesi
- utilizzo delle risorse elettroniche di Ateneo
- uso di software di formattazione bibliografica (Zotero)
 
Valutazione della ricerca

A partire dal 2011 la Biblioteca offre un servizio di assistenza alla valutazione della ricerca scientifica, rivolto a docenti, ricercatori, dottorandi, specializzandi, medici ospedalieri e a chiunque altro sia coinvolto nel reperimento delle informazioni necessarie al processo di valutazione, appartenenti a Unimore o alle Aziende ospedaliere convenzionate.
Il servizio può essere richiesto sia da un singolo utente sia da un dipartimento o da un'unità complessa.

In particolare, si offre consulenza nel recupero degli indicatori bibliometrici spesso richiesti a corredo delle bibliografie e dei CV necessari non solo per la valutazione interna, ma anche per la partecipazione a bandi di gara per progetti di ricerca.

Di seguito il dettaglio degli articoli scaricati nel corso del 2011 da tutto l'Ateneo di Modena e Reggio Emilia per tutti gli ambiti disciplinari.
 
Elsevier: 185.364 articoli - 2.219 riviste di cui 1016 classificate come titoli di Medicina (SFX)
Lippincott: 11.501 articoli - 112 riviste esclusivamente di medicina
Springer: 33.159 articoli - 1.962 riviste di cui 550 classificate come titoli di Medicina (SFX)
Gruppo Nature: 15.326 articoli - 19 riviste esclusivamente di medicina
Rivista SCIENCE: 3.633 articoli di interesse bio-medico
Wiley-Blackwell: 45.937 articoli - 1.256 riviste di cui 447 classificate come titoli di Medicina (SFX)

Menu di sezione