1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Ausl Modena - Testata per la stampa
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. Linkedin
  4. YouTube

Contenuto della pagina

Il territorio

La provincia di Modena si estende su una superficie di 2.683 kmq, ed è al terzo posto, per ampiezza, in Emilia Romagna; al 31/12/2012 vi abitano 706.417 persone* con una densità di 263 abitanti per kmq. Il territorio è sviluppato in direzione nord-sud, si estende dall'Appennino Tosco-Emiliano fino alla Pianura Padana lambendo il fiume Po. 
 
In relazione alla conformazione del territorio, la conseguente suddivisione in zone altimetriche è la seguente:
 
- "Pianura": 1.273 kmq, pari al 47,4% del territorio complessivo; vi risiedono 515.630 abitanti (73% della popolazione modenese) con la più elevata densità abitativa di 405 abitanti per kmq
 
- "Collina": 463 kmq, il 17,3% del territorio complessivo; risiedono in questa zona 142.746 abitanti (20,2% della popolazione modenese), mediamente 309 abitanti per kmq
 
- "Montagna": 947 kmq, il 35,3% dell'intero territorio provinciale; i residenti sono 48.041 (6,8% dei residenti modenesi) con una densità abitativa di 51 abitanti per kmq

Da un punto di vista amministrativo, il territorio provinciale aggrega 47 Comuni, di cui 23 situati in Pianura, 10 in Collina e 14 in Montagna, oltre a 1 Comunità Montana e 6 forme associative di Enti Locali (Unioni di Comuni).

Mappa della densità abitativa per i comuni della provincia di Modena. Anno 2012
 
 
 
Mappa dei distretti sanitari della provincia di Modena

 
L'Azienda Sanitaria, considerando le complesse caratteristiche, ha stabilito la propria organizzazione territoriale in 7 Distretti sanitari: 

Carpi, comprendente 4 comuni tutti ubicati in Pianura;

Mirandola, formato da 9 comuni anch'essi tutti ubicati in Pianura;

Modena, coincidente con il comune capoluogo di Provincia ed ubicato in Pianura;

Sassuolo, con 8 comuni di cui 1 in Pianura, 4 in Collina e 3 in Montagna;

Pavullo nel Frignano, formato da 10 comuni di cui 1 in Collina e 9 in Montagna;

Vignola, formato da 9 comuni di cui 2 in Pianura, 5 in Collina e 2 in Montagna;

Castelfranco Emilia, con 6 Comuni tutti situati in Pianura.
 

 
 

La mobilità

La dotazione di infrastrutture viarie è molto sviluppata, in particolare per quanto riguarda il trasporto stradale: la rete stradale ordinaria è caratterizzata da una serie di corridoi di attraversamento del territorio provinciale in senso Est-Ovest corrispondenti: alla Cispadana, alla Carpi - Ravarino, alla Via Emilia ed alla Pedemontana, che raccordano la provincia di Modena con quelle confinanti di Reggio Emilia e Bologna e sono collegate con le arterie che la attraversano da Nord a Sud. La città di Modena è quasi sempre toccata da questa rete viaria rappresentando quindi il centro di una virtuale raggiera di strade in direzione di Carpi e Mantova, di Mirandola e Verona, di Nonantola e Ferrara, di Vignola e dell'Appennino Orientale, di Pavullo e Lucca, di Sassuolo e dell'Appennino occidentale.

La provincia di Modena è inoltre interessata da due importanti tratte autostradali: la Milano-Bologna (A1), che la attraversa in senso longitudinale, e quella del Brennero (A22) che proviene da Nord e si inserisce in prossimità della città di Modena nell'A1.

Queste direttrici stradali trovano corrispondenza in due rami ferroviari sostanzialmente ad esse paralleli, vale a dire la linea Milano-Bologna e la linea Bologna-Modena-Brennero. Il trasporto ferroviario è completato da 3 ferrovie locali, che percorrono rispettivamente le tratte Modena-Sassuolo, Sassuolo-Reggio Emilia e Vignola-Bologna.

 
 

* Ad oggi i dati di popolazione sono stati pubblicati in forma provvisoria a seguito degli aggiornamenti anagrafici che i Comuni effettuano per allinearsi al Censimento di popolazione 2011.

 
 
 
 

Menu di sezione