Home

Le vaccinazioni pediatriche

Le vaccinazioni sono uno strumento di prevenzione efficace e sicuro nei confronti di alcune malattie infettive.
Vaccinarsi significa proteggersi e proteggere gli altri.

Finalità delle vaccinazioni

  1. proteggere dall'insorgenza di alcune malattie infettive o dalle loro complicanze le singole persone che ricevono i vaccini
  2. limitare la diffusione di virus e di batteri nell'intera comunità.
 



I vaccini possono contenere:

  1. parti di virus/batteri (es. vaccino per l'epatite B, vaccino per la pertosse)
  2. virus/batteri uccisi (es. vaccino per la poliomielite di tipo Salk)
  3. sostanze che alcuni batteri producono all'interno dell'organismo umano, ma trattate in laboratorio in modo da non provocare i sintomi della malattia infettiva (es. vaccino per il tetano)
  4. virus vivi attenuati, cioè resi non più in grado di causare la malattia infettiva (es. vaccino per il morbillo, la parotite e la rosolia)

Modalità d'azione dei vaccini

La somministrazione del vaccino stimola la produzione di difese immunitarie  (anticorpi) da parte dell'organismo umano. Tali anticorpi sono in grado di proteggere la persona nei confronti di quella specifica malattia infettiva.
Quando all'interno di una popolazione un numero sufficientemente alto di persone risulta protetto nei confronti di una malattia infettiva, si crea una "barriera" immunitaria che ne ostacola la diffusione nella comunità.
I vantaggi della vaccinazioni sono superiori ai possibili effetti collaterali, che nella maggior parte dei casi sono lievi e di breve durata.

Per approfondire

  1. Percorso vaccinale
  2. Valutazione situazione vaccinale
  3. Vaccinazione in ambiente protetto
  4. Certificato vaccinale
  5. Certificato per i genitori di assenza dal lavoro
  6. Vaccinazioni a pagamento
 
Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2018