Home
  • CORONAVIRUS
  • Misure di sicurezza per l'accesso alle strutture sanitarie

Misure di sicurezza per l'accesso alle strutture sanitarie per accompagnatori e visitatori

 

Da venerdì 31 dicembre 2021, per contenere il rischio di focolai di Covid-19 all'interno degli ospedali, considerando l'andamento delle infezioni, l'Azienda USL di Modena, l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e l'Ospedale di Sassuolo hanno limitato l'accesso dei visitatori ai reparti 'No-Covid'. Una misura che vuole proteggere il più possibile in primo luogo le persone più fragili, i pazienti ricoverati.  

Possono quindi entrare nei reparti ordinari:

  • genitori o tutori legali di pazienti minorenni
  • accompagnatori di pazienti con disabilità grave riconosciuta  (ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della legge numero 104/1992) 
  • accompagnatori di persone con disabilità fisica, psichica o cognitiva non certificata ma che necessitano di un supporto 
  • persone con specifiche necessità di assistenza (ad esempio, potrà entrare in sala parto una persona di riferimento per assistere la partoriente)
 

Ogni caso sarà valutato assieme alla direzione sanitaria anche prevedendo eventuali soluzioni organizzative (quali l'esecuzione di un tampone)
Gli accessi nei reparti ospedalieri No-Covid sono consentiti solo dietro presentazione di un’apposita autodichiarazione che indichi negli ultimi 14 giorni l’assenza di sintomi legati al COVID-19 (es. febbre, tosse, difficoltà respiratorie, assenza di gusto e olfatto, ecc), di contatti con persone positive o sospette positive al virus e di non essere sottoposti a quarantena ed esibendo la certificazione verde Covid-19 in corso di validità. 

 

Gli operatori posti negli ingressi degli ospedali, in punti di check-point, controlleranno che il visitatore abbia l'autodichiarazione e verificheranno le necessarie e consuete misure di sicurezza per poter entrare (temperatura corporea, mascherina chirurgica, igienizzazione delle mani), possesso del Green Pass, il riconoscimento di disabilità grave. Una volta verificate le condizioni preliminari, il personale consegnerà al visitatore un modulo in cui indicare le specifiche esigenze di assistenza. 

 

L'autodichiarazione è disponibile su www.ausl.mo.it/autodichiarazione-ingresso

 

Misure di sicurezza per l'accesso alle strutture sanitarie

La Regione Emilia-Romagna e il Sistema sanitario regionale hanno avviato una campagna rivolta ai cittadini e ai visitatori sulle regole da seguire nell’accesso e nella permanenza nelle strutture sanitarie. 
Indossare la mascherina coprendo bene naso e bocca, igienizzare le mani con gel alcolico, rispettare del distanziamento fisico, arrivare puntuali agli appuntamenti (al massimo con 10 minuti di anticipo) e rispettare la segnaletica e le indicazioni degli operatori sono i capisaldi della campagna. 
Va infine ricordato che in Emilia-Romagna, in via precauzionale, ai pazienti viene fatto il tampone sia al momento del ricovero che della dimissione ospedaliera.

 
 
 

Link utili

  1. Sicurezza nelle strutture ospedaliere: modulistica
  2. Ministero della Salute: Come proteggersi dal Covid-19
  3. Ministry of Health's web site dedicated to Novel coronavirus
 
Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2022